Notizie locali
Pubblicità
Scala dei Turchi, il deputato regionale, Carmelo Pullara, presenta una proposta al Presidente Musumeci

Cronaca

Luoghi del Cuore del Fai, nell'Agrigento "comanda" la Scala dei Turchi

Di Redazione

È iniziato il contro alla rovescia per la 10ª edizione de “I Luoghi del Cuore”, il censimento nazionale dei luoghi da non dimenticare promosso dal FAI - Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

Pubblicità

Mancano, infatti, pochi giorni al 15 dicembre, data ultima per poter votare i luoghi più amati e contribuire così a tutelarli, farli conoscere o salvarli da degrado e abbandono.

Dal 6 maggio ad oggi, il censimento nell'Agrigentino ha raggiunto una soglia ragguardevole di voti. Il buon risultato fin qui ottenuto, testimonia che ognuno di noi è emotivamente legato a luoghi unici che rappresentano una parte importante della nostra vita e che vorremmo fossero protetti per sempre.

Sono scesi in campo anche importanti nomi della cultura e dello spettacolo italiano. Lo hanno fatto ad Agrigento Gianfranco Jannuzzo e Gaetano Aronica che, rispettivamente, hanno sostenuto la Biblioteca Lucchesiana e Maddalusa.

I giochi sono, però, ancora aperti e siamo entrati nell'ultima settimana dell’iniziativa durante la quale tradizionalmente si registra una maggiore mobilitazione, da parte dei singoli cittadini o dei comitati, per stimolare le votazioni a favore delle realtà territoriali a loro più care, come afferma il presidente FAI Sicilia e Capo delegazione ad interim di Agrigento, Giuseppe Taibi: “Si tratta di un’occasione unica per esprimere il proprio amore per il nostro territorio e condividerlo con chi riconosce nelle sue bellezze la propria identità. Votare i luoghi del cuore - sottolinea - è un gesto semplice e concreto per partecipare alla cura ed alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico, culturale e ambientale. Siamo al rush finale ed è adesso importante potenziare la raccolta con il coinvolgimento di associazioni, istituzioni e scuole. Continuiamo a votare e far votare i nostri amici e i nostri cari e sostenere questo grande progetto di sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio: basta poco per cambiare il destino dei luoghi che amiamo e contribuire ad offrire loro un futuro. Votate! Votate! Votate!”, ha concluso Taibi.

L’ultimo aggiornamento, che ha sommato i voti cartacei e digitali, ha avuto l’effetto di ridefinire la classifica parziale in provincia di Agrigento.

Resta saldamente in testa alla classifica la Scala dei Turchi, Realmonte (AG), 19° posto e 10.069 voti. Seguono: Teatro Andromeda, Santo Stefano Quisquina (AG), 72° posto e 3.580 voti; Biblioteca Lucchesiana, Agrigento, 128°posto e 2.200 voti; Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina, Santo Stefano Quisquina (AG), 156°posto e 1.979 voti; Officina delle Tradizioni Popolari, Agrigento, 183° posto e 1.512 voti; Castello incantato, Sciacca (AG), 229° posto e 1.080 voti; CasaSciascia, Racalmuto (AG), 261° posto e 911 voti; Maddalusa, Agrigento, 263° posto e 909 voti, ed altri ancora che è possibile votare andando sul sito del Fondo Ambiente Italiano - Grandi Campagne - I Luoghi del Cuore.

Votare e far votare il più possibile il proprio “luogo del cuore” è utile per tre motivi: dopo l’annuncio dei risultati finali, a fronte della presentazione di un progetto concreto verranno assegnati rispettivamente 50.000, 40.000 30.000 euro ai primi 3 luoghi classificati e 20.000 euro al bene al primo posto delle classifiche speciali “Italia sopra i 600 metri” e “Luoghi storici della salute”.

I luoghi che al termine del censimento avranno ricevuto almeno 2.000 voti potranno accedere al consueto Bando per la selezione degli interventi.

È possibile, inoltre, esprimere più voti. L’invito della Delegazione FAI Agrigento e del Gruppo Giovani è quello di votare più Luoghi del Cuore e contribuire così alla loro promozione e valorizzazione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA