Notizie locali
Pubblicità
Scuola, Lagalla: «Lavoriamo per ripresa in presenza anche in Sicilia»

Cronaca

Scuola, Lagalla: «Lavoriamo per ripresa in presenza anche in Sicilia»

Di Redazione

 PALERMO - «Stiamo lavorando e continueremo a farlo perché, compatibilmente con la situazione sanitaria, la scuola possa riprendere il più largamente possibile in presenza». Lo dice Roberto Lagalla, assessore regionale all’Istruzione e alla formazione professionale, ricordando che oggi si celebra la Giornata internazionale dell’educazione, giunta alla terza edizione, nata per affermare l’istruzione come diritto fondamentale proclamata. Quest’anno il tema è "Recuperare e rivitalizzare l’istruzione per la generazione Covid-19».

Pubblicità

«La Giornata - dice l’assessore - si celebra in una condizione di particolare difficoltà che ormai da parecchi mesi affligge il mondo della scuola e dell’istruzione. Ogni sforzo, che si aggiunge a quelli già fatti in questi mesi sia da parte dello Stato che da parte della Regione, continuerà ad essere fatto per assicurare ai giovani, alle famiglie, al corpo docente e agli operatori del mondo della scuola e della formazione professionale un ambiente sicuro ma soprattutto una continuità vera della loro missione».

Lagalla ha evidenziato gli interventi regionali previsti dal Fondo sociale europeo impegnati attraverso 20 milioni di euro stanziati per il superamento della povertà educativa, 15 milioni a favore della scuola digitale oltre ad altri interventi che riguardano l’edilizia e la sicurezza scolastica.

Il Fondo sociale europeo Sicilia, con i 254.171.398 euro dell’asse Istruzione e Formazione della programmazione 2014-2020, contribuisce al raggiungimento di una educazione di qualità equa e inclusiva - adottata dall’Agenda 2030 con l'obiettivo 4 - e sostiene il miglioramento dei sistema regionale attraverso numerosi interventi nell’ambito dell’istruzione, dell’apprendimento e della formazione continua per tutti entro il 2030. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA