Notizie locali
Pubblicità
Catania, Vincenzo Salvatore Panebianco lascia i domiciliari e torna in carcere

Cronaca

Catania, Vincenzo Salvatore Panebianco lascia i domiciliari e torna in carcere

Di Redazione

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò hanno arrestato il 30enne Vincenzo Salvatore Panebianco, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo, indagato nell’ambito dell’inchiesta “Città Blindata” per associazione mafiosa, detenzione illecita di armi e munizionamento clandestino e ricettazione aggravata in concorso, è ritenuto appartenente al clan dei “Mazzaglia - Toscano - Tomasello” attivo nel comune di Biancavilla, considerato articolazione della famiglia mafiosa catanese “Santapaola-Ercolano”. I carabinieri hanno spiegato che sono “venuti meno i motivi legati alla sfera familiare che avevano convinto i giudici a concedergli gli arresti domiciliari l’uomo”. Ora è nel carcere di Bicocca.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA