Notizie locali
Pubblicità
Catania, da domani a venerdì piazza Duomo “chiude” per Sant'Agata

Cronaca

Catania, fino a venerdì piazza Duomo “chiude” per Sant'Agata

Di Redazione

CATANIA - Piazza Duomo chiusa dal 3 al 5 febbraio. Ma anche una serie di presidi mobili per scoraggiare avvicinamenti alla “zona calda” della festa di Sant’Agata nel corso delle ore notturne.

Pubblicità

La questura, sulla scorta delle indicazioni del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenuto qualche giorno fa in prefettura, vara il proprio piano per fronteggiare la ricorrenza a tempo di Covid. E, a quanto pare, non sembra avere lasciato alcunché al caso. La parola d’ordine è, del resto, “consentire lo scorrimento degli eventi autorizzati ed evitare soprattutto gli assembramenti”.  E in tal senso sono stati adottati tutti quegli accorgimenti che dovranno contribuire acché tutto ciò accada.

Con ordine. Piazza Duomo sarà interdetta a tutti coloro i quali non avranno motivo di accedervi: da domani a venerdì saranno realizzati dei “puntellamenti” (così li definisce il capo di gabinetto della questura, Francesco Fucarini) nel tratto compreso fra la Villa Bellini e piazza Università, mentre altri presidi interforze verranno predisposti nelle strade che portano proprio in piazza Duomo. Da via Marletta a via Garibaldi, da porta Uzeda a via Vittorio Emanuele, fino alla fontana dell’Amenano.

Si tratterà di servizi per così dire “discreti” e che faranno da prologo ad altri un po’ più “visibili” previsti per la notte del 4, per la Messa dell’Aurora e per il Pontificale del 5. Servizi che terranno conto di quel che prevede il decreto anti Covid della presidenza del Consiglio dei ministri, in base al quale fino alle 5 del mattino è vietato stare in strada a meno di validi motivi che non possono essere certo quelli legati alla devozione.

Dal canto suo, il sindaco Salvo Pogliese ha disposto il divieto di stazionamento per le persone in piazza Duomo: giovedì dalle 05 alle 12:00 e venerdì dalle 05 alle 15. E un provvedeimento - ha spiegato il primo cittadino - preso «in considerazione della necessità di evitare fenomeni di assembramento, in particolare a piazza Duomo», nel corso dello svolgimento delle celebrazioni eucaristiche in onore di Sant'Agata che si svolgeranno in Cattedrale a porte chiuse, per il 4 e 5 febbraio, con diretta streaming e/o televisiva.

La decisione del sindaco, si sottolinea in una nota del Comune, è stata concordata con il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Pubblica Sicurezza e si aggiunge alle altre iniziative promosse dai competenti organi dello Stato per evitare l’avvicinamento delle persone nella zona della Cattedrale.

Altri posti di controllo verificheranno le motivazioni di chi da altri Comuni proverà ad accedere in territorio comunale. In questo caso saranno impegnati, con appositi posti di blocco, polizia, carabinieri, Guardia di finanza, vigili urbani e pure rappresentanti della protezione civile, cui sarà garantito il massimo supporto.

La questura ricorda che la Curia, per venire incontro alle esigenze dei devoti, ha deciso di mantenere aperte e di incrementare le funzioni nelle chiese del trittico agatino, eccezion fatta per Sant’Agata al carcere, affiancando ad esse anche le chiese di piazza San Placido e della Collegiata. Un’occasione, per quanto determinata dalla pandemia, per manifestare la propria fede, anche se bisognerà stare attenti ad evitare assembramenti anche nelle chiese. Pure questo sarà oggetto di controlli da parte degli organi preposti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA