Notizie locali
Pubblicità
Banda del bancomat a Librino, ma arrivano i carabinieri: un arresto

Cronaca

Banda del bancomat a Librino, ma arrivano i carabinieri: un arresto

Di Redazione

CATANIA - Carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale di Catania hanno sventato, la notte scorsa, l’assalto di un banda del bancomat nel popoloso rione Librino di Catania. Con l’utilizzo di un’escavatore rubato poco prima i ladri hanno divelto un’intera parete di un ufficio postale riuscendo a prelevare la cassaforte che, all’arrivo dei militari dell’Arma, era ancora nella "benna".

Pubblicità

I carabinieri hanno arrestato il manovratore del mezzo, Filippo Campisi, 55 anni, che era ancora in azione. Nel bancomat c'erano circa 20mila euro. Sul posto sono stati sequestrati l’escavatore, risultato rubato nello storico rione San Cristoforo, il camion utilizzato per il suo trasporto e un’auto con cui i banditi sono arrivati e che sarebbe stata utilizzata per la fuga.

Indagini dei carabinieri, intervenuti con tre pattuglie dopo segnalazioni al 112, sono in corso per identificare i complici dell’arrestato. Tra loro certamente due "vedette" che sono fuggite a piedi all’arrivo dei militari dell’Arma, ma non si esclude la partecipazione di latri banditi all’assalto al bancomat.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA