Notizie locali
Pubblicità
Paternò, rapina supermarket e fugge: braccato, si consegna ai carabinieri

Cronaca

Paternò, rapina supermarket e fugge: braccato, si consegna ai carabinieri

Di Redazione

PATERNO' - Armato di un grosso coltello da cucina e con il volto coperto da una mascherina protettiva e un cappellino, ha fatto irruzione nel supermercato “MD” di via Dei Platani a Paternò, dove ha costretto un impiegato a lasciare la propria postazione per impossessarsi del denaro contenuto nella cassa (circa 500 euro) e fuggire via.

Pubblicità

Ma dopo una vera e proprio caccia all'uomo, il bandito, che si sentiva braccato, si è consegnato ai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò.

In manette è finito il 45enne Alfredo Conti, paternese, arrestato con l'accusa di rapina aggravata. 

Gli investigatori, intervenuti dopo essere stati avvisati telefonicamente dal titolare dell’esercizio commerciale, era già risaliti al presunto autore della rapina sfruttando le testimonianze e le  immagini registrate dalle telecamere attive sia all’esterno che all’interno del supermercato.

Così era scattata la  caccia all’uomo, prima con una irruzione nell’abitazione del presunto rapinatore (dove sono stati trovati indumenti indentici a quelli usati durante il colpo) poi con l’istituzione di numerosi posti di blocco che hanno consentito nel giro di poche di stringere il cerchio attorno al fuggitivo rintracciato e bloccato ad un centinaio di metri dalla caserma, sede del Comando Compagnia di Paternò, dove l’uomo, sfinito, si stava recando per consegnarsi ai carabinieri.

 Il fermato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel  carcere di Piazza Armerina.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: