Notizie locali
Pubblicità
Noto: sequestrati bar, chioschi e ristoranti. Così Rino Albergo Waldker aveva messo le mani sulla capitale del barocco

Cronaca

Mafia, nuovo sequestro di beni a Noto per Domenico Waldker Albergo

Di Redazione

SIRACUSA - La Guardia di Finanza di Catania, nell’ambito di indagini della Procura della Repubblica, ha svolto accertamenti patrimoniali in materia antimafia, sequestrando a Noto (Siracusa) attività commerciali, beni immobili e disponibilità finanziarie riconducibili a un noto esponente di un clan mafioso, per un valore di circa 3 milioni di euro.

Pubblicità

Le indagini hanno riguardato il profilo patrimoniale di Domenico Waldker Albergo - considerato il referente del clan Trigila operante in provincia di Siracusa - già condannato e destinatario di misure di prevenzione relative alle sue attività commerciali.

In particolare, le indagini hanno consentito di accertare che Albergo, poichè gravato da numerosi precedenti penali e con la finalità di eludere la normativa in materia di prevenzione antimafia - ha intestato a familiari e conviventi diverse attività commerciali e beni immobili, acquisiti nel tempo in modo sproporzionato rispetto al profilo reddituale. 

Il Tribunale di Siracusa ha sequestrato 4 esercizi commerciali attivi nel settore dei bar e della ristorazione, tutti avente sede a Noto, 3 fabbricati, un appezzamento di terreno, disponibilità finanziarie, per un valore di circa 3 milioni di euro. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA