Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Uccise la compagna nel 2019 a Salemi, condannato all'ergastolo

Di Redazione

MARSALA - Ergastolo per Vincenzo Caradonna, l'uomo di 48 anni che a gennaio del 2019, a Salemi (Trapani), ucciso la compagna Angela Stefani. La Corte d’Assise di Trapani, presieduta da Enzo Agate, giudice a latere Franco Messina, ha accolto pienamente le richieste del pubblico ministero di Marsala Antonella Trainito, escludendo per l’uomo qualsiasi attenuante.

Pubblicità

Le indagini, condotte dai Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, hanno portato la Corte di Assise a ritenere, così come l'ufficio inquirente, che Vincenzo Caradonna abbia barbaramente ucciso la sua convivente tra le mura domestiche.

In sede di dibattimento inoltre è stata dimostrata la piena capacità di intendere e di volere dell’uomo oltre al suo essere ambidestro (Stefani è stata uccisa con la mano sinistra) e quindi capace di utilizzare entrambe le mani con la stessa abilità. Caradonna è stato condannato anche per il delitto di soppressione di cadavere non essendo mai stato trovato il corpo della vittima.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA