Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

I carabinieri interrompono feste di Pasquetta a Gravina e San Gregorio

Di Redazione

CATANIA - Feste di Pasquetta interrotte dai carabinieri perché vietate con denunce e sanzioni. I Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania, con il supporto del 12° Reggimento “Sicilia”, nella serata di ieri hanno svolto un servizio finalizzato a garantire il rispetto delle disposizioni governative per il contrasto alla diffusione epidemica da coronavirus.

Pubblicità

Nel corso del servizio hanno avuto modo di constatare come in due abitazioni private si stessero svolgendo due feste con tanto di musica ad alto volume, in contrasto con la normativa anti-pandemica.

In entrambi i casi i militari si sono lasciati guidare dal suono della musica che li ha condotti nelle due abitazioni, una sita nel comune di San Gregorio di Catania ed un’altra nel quartiere San Paolo di Gravina di Catania.

Hanno quindi complessivamente identificato 25 persone partecipanti alle feste, sanzionando 20 di esse per le specifiche violazioni alle disposizioni anti-covid.

Nella festa di compleanno tenutasi in San Gregorio di Catania, i militari hanno dovuto far fronte alla resistenza dei proprietari che hanno a lungo temporeggiato l’apertura della porta, provvedendovi soltanto dopo aver compreso che i carabinieri stavano accingendosi a richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco per l’abbattimento del portone di ingresso.

Una volta entrati i militari hanno constatato la presenza di 16 persone, che avevano tentato in ogni modo di nascondersi alla loro vista celandosi, chi nel seminterrato dell’abitazione e chi, scavalcata la recinzione, tra le piante del giardino della villa adiacente.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA