Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Reddito di cittadinanza, in tre mesi scoperti dai carabinieri 269 "furbetti"

Di Redazione

In tre mesi, i primi tre del 2021, in Sicilia sono state scoperte dai carabinieri 269 persone che hanno percepito indebitamente il reddito di cittadinanza. Si tratta di individui che hanno approfittato del beneficio dichiarando il falso nella domanda presentata all’Inps.

Pubblicità

Un episodio significativo – come spiega la stessa Arma in una nota - si è verificato a Lercara Friddi dove i Carabinieri hanno denunciato 30 persone in stato di libertà, di età compresa tra i 20 e gli 80 anni. Le denunce sono state formalizzate a conclusione di un’indagine avviata nel gennaio scorso, nel corso della quale si è accertato che le persone coinvolte, 22 donne e 8 uomini, per lo più incensurati, per eludere i controlli da parte dell’Inps, avevano reso dichiarazioni mendaci o incomplete percependo un sussidio in misura superiore al dovuto.

Nelle ultime ore, inoltre, i carabinieri di Misilmeri hanno arrestato un 38enne accertando durante le indagini che l’uomo, risultato percettore del reddito di cittadinanza, aveva elargito prestiti ad oltre 30 persone, applicando tassi d’interessi usurari, dal 20% finanche al 100%, approfittando delle precarie condizioni economiche in cui versavano le vittime, aggravate dall’attuale situazione pandemica.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: