Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Traffico internazionale di droga: 9 arresti in Italia, uno a Pozzallo

Di Redazione

TORINO - I carabinieri del Ros con il supporto dei Comandi Provinciali Carabinieri di Torino, Ancona, Cagliari, Nuoro, Savona e Ragusa, hanno arrestato 9 spacciatori internazionali. L’attività d’indagine fu avviata nell’estate del 2017 per le ricerche del latitante Junior Giuseppe Nerho, rifugiato in Spagna dopo essersi sottratto, nel novembre del 2016, all’esecuzione di un provvedimento cautelare in carcere per l'omicidio di Piatti Patrizio, avvenuto a Monteu Roero (CN) il 9 giugno 15.

Pubblicità

Dopo l’arresto nel 2017 a Barcellona si è scoperto il sodalizio dedito al traffico internazionale di cocaina, hashish e marijuana, perchè Nerbo sfruttando i colloqui in carcere e apparecchi telefonici illegalmente introdotti nell’istituto penitenziario, ha continuato ad impartire direttive per gestire le attività di narcotraffico internazionale.

L'attività ha consentito di sequestrare 170 kg di sostanza stupefacente tra cocaina, hashish ed anfetamine e di individuare diramazioni dell’organizzazione in Spagna, Piemonte, Sardegna e Sicilia. Contestualmente è stato eseguito un sequestro preventivo per equivalente di settecentomila euro.

In Sicilia, nell’ambito dell’operazione, in provincia di Ragusa è stato arrestato il pozzallese Fabio Di Raimondo Metallo, 33 anni, che secondo l'accusa era uno dei punti di riferimento per l’organizzazione. L'uomo si sarebbe occupato di coltivare e procurare la droga in Spagna che poi veniva immessa sul mercato piemontese e siciliano. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: