Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Gravina di Catania, spacciava dal balcone di casa con il “panaro”

Di Redazione

CATANIA - Spacciava dal balcone di casa usando un cestino di vimini legato a una corda per vendere le dosi di droga e incassare i soldi. Era la tecnica adoperata da Achille Sanità, 20 anni, arrestato da carabinieri del nucleo Operativo della compagnia di Gravina di Catania in esecuzione di una misura cautelare ai domiciliari emessa dal Gip.

Pubblicità

La tecnica, hanno ricostruito i militari dell’Arma, era sempre la stessa: l'acquirente, dopo avere preso accordi con lo spacciatore, si presentava sotto il suo balcone dell’interessato urlando il suo nome, «Achille...», dando così inizio all’operazione cessione droga-pagamento con l’uso del paniere.

Nell’ordinanza si contestano reati commessi nel periodo compreso tra dicembre del 2019 e aprile 2021. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: