Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Villa Sofia: due nuovi indagati nell'inchiesta sulla “banca dei tessuti”

Tutino cercò partner privato, ma fu bloccato in assessorato
Di Redazione

PALERMO - Ci sono altri due indagati nell'inchiesta sul medico di Villa Sofia, Matteo Tutino. Un ispettore di polizia, Giuseppe Scaletta, e la sua compagna, una biologa, Mirta Bajamonte. Lo scrive il quotidiano La Repubblica, nell'edizione locale.   Nei giorni scorsi, i due hanno ricevuto un avviso di garanzia e sono indagati per tentato abuso d'ufficio. È una proroga delle indagini nei loro confronti, firmata dal pm Luca Battinieri e dal procuratore aggiunto Leonardo Agueci. Il troncone dell'inchiesta è quello sulla “banca dei tessuti” a Villa Sofia. Secondo gli inquirenti, Tutino avrebbe stretto un accordo con l'Ivf mediterranean centre della biologa Mirta Bajamonte e Scaletta si sarebbe dato da fare perché l'affare della banca dei tessuti andasse in porto al più presto, ma il progetto fu bloccato in assessorato perché il partner bisognava sceglierlo con una gara pubblica.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA