Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Incassava pensione del marito morto anche se si era risposata

Denunciata una settantenne che per 26 anni ha usufruito della reversibilità anche se nel frattempo si era risposata in Germania. Dovrà restituire 130 mila euro

Di Redazione

Una donna di 70 anni è stata denunciata dalla Guardia di finanza di Modica per aver percepito indebitamente la pensione di reversibilità di 500 euro del marito, morto da oltre trent'anni e di cui non aveva diritto dall'89 perché si era risposata in Germania, dove si era trasferita nel ‘90. La donna aveva però omesso di comunicare all'Inps la sospensione del contributo che nell'arco di 26 anni ammonta a circa 130 mila euro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: