Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, i sindaci delle Eolie: «Controlli medici prima ri raggiungere le isole»

Cronaca

Eolie, orari invernali per aliscafi nonostante boom di presenze

La Regione ha disposto il cambio di orario con la conseguenza che c'è la corsa al biglietto, con file agli imbarcaderi e proteste. Problemi anche a terra con i bus per Messina e Catania

Di Redazione

LIPARI - Le Eolie sono ancora piene di turisti, ma da oggi tratte e orari di aliscafi e traghetti sono già quelli della stagione invernale, come ha disposto la Regione. Con la conseguenza che c'è la corsa al biglietto, con file agli imbarcaderi e proteste. Federica Tesoriero, tra le fondatrici del "Fondo per la preservazione delle Eolie" è incredula: "Siremar e Ustica Lines cambiano gli orari perché, per la Regione, è iniziato il periodo invernale. Alle Eolie si registrano presenze record di turisti provenienti da tutto il mondo, ma per i mezzi di linea la stagione è finita. Il problema è anche a terra, a Milazzo, con i bus della società Sais per Messina e per l'aeroporto di Catania. Ma la Regione sa cos'è il turismo?".

Pubblicità

 

Il sindaco di Lipari Marco Giorgianni ha scritto all'assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Pizzo, per chiedere corse integrative soprattutto per Panarea, Stromboli, Filicudi e Alicudi, le più penalizzate: "Avevamo già richiesto di prorogare le corse estive per tutto settembre ma non se n'è fatto nulla. Almeno che la Regione ci accordi delle corse straordinarie".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: