home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

«Ce la so!», quando la parlata agrigentina diventa letteratura

In arrivo nelle librerie il volume di Alberto Todaro (ed. Montelusa), con la prefazione dell'attore Gianfranco Jannuzzo e con la copertina disegnata dall'artista Franco Fasulo

«Ce la so!», quando la parlata agrigentina diventa letteratura

E' un libro interamente "made in Agrigento" quello che lunedì prossimo 9 aprile, alle 18.30, l'associazione culturale Montelusa presenta al Circolo Empedocleo. Si tratta dell'esordio letterario dell'agrigentino Alberto Todaro intitolato "Ce la so! Viaggetto semiserio nella parlata agrigentina ed altre storie giurgintane".

A tenere a battesimo il volume, che è anche il primo stampato da Edizioni Montelusa, due padrini d'eccezione: l'attore Gianfranco Jannuzzo, peraltro in scena questo weekend nella sua città natale al Teatro Pirandello, e l'avv. Stefano Vivacqua, già presidente della Provincia di Agrigento.

Jannuzzo è anche autore della prefazione nella quale dimostra un grande entusiasmo per l'opera di Todaro. "Dovrebbero leggerlo tutti questo libro: agrigentini e non. Ai primi - scrive Jannuzzo - insegnerà ad essere orgogliosi di esserci nati e a chi non lo è a desiderarlo… in un'altra vita".

Oltre all'autore del libro, a quello della prefazione ed all'editore, di un artista agrigentino è anche la copertina del volume, costituita dal dettaglio di una splendida opera realizzata nel 2010 dal pittore Franco Fasulo e che raffigura una vera icona dell'agrigentinità: San Calogero.

"Ce la so!" è il primo libro di una serie di pubblicazioni che l'associazione Montelusa darà alle stampe nell'ambito di un progetto editoriale che mira a diffondere opere di autori agrigentini o comunque riguardanti Agrigento.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa