Notizie locali
Pubblicità
«Perché le persone competenti non sono ascoltate dalla gente comune?», webinar di UniMe con Francesco Censon

Archivio

«Perché le persone competenti non sono ascoltate dalla gente comune?», webinar di UniMe con Francesco Censon

Di Redazione

La pagina Facebook dell'Università di Messina, mercoledì 2 dicembre a partire dalle ore 15.30, ospiterà la diretta del webinar “La crisi di autorevolezza degli esperti”, con la partecipazione – in qualità di relatore – dello scrittore ed autore Rai, Francesco Censon

Pubblicità

Il seminario sarà aperto dal saluto del rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea e del direttore del Dipartimento Biomorf, prof. Sergio Baldari.

La relazione del dott. Censon, intitolata “Perché le persone competenti non sono ascoltate dalla gente comune”, sarà preceduta dall’introduzione del prof. Salvatore Settineri (Delegato Terza Missione Biomorf). Interverranno, inoltre, il prof. Francesco Pira (delegato alla Comunicazione per l’Università di Messina) e la proff.ssa Giovanna Spatari (prorettrice al Welfare ed alle Politiche di genere dell’Ateneo peloritano), a cui spetteranno le conclusioni dopo il dibattito.

La carriera di Censon, che sul tema del webinar ha scritto un saggio molto apprezzato, si è sviluppata all’interno del mondo Rai sin dagli esordi su Radio 3, in cui ha svolto il ruolo di consulente. In seguito, dopo aver lavorato per Rai Educational, nel 2005 è stato co-ideatore di “Cult Book”, programma innovativo sulla letteratura narrativa e, successivamente, ha siglato alcuni documentari per “La Storia Siamo noi”, tra cui “I sepolti e i salvati” sull’esperienza esistenziale nei devastanti terremoti che l’Italia ha vissuto nel Novecento: Messina, Friuli, Irpinia. Su Rai Storia è stato autore di una serie di documentare e programmi, fra cui “R.A.M. Ricerca Archivio Memoria”. E’, poi, approdato a Rai 3 (dove è divenuto uno degli autori di “Visionari” di Corrado Augias) e negli studi di realizzazione del programma la “Grande Storia”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA