Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Un divertente progetto per coltivare il piacere della lettura

Si è concluso il 3 giugno il progetto lettura “Sfida all’ultimo libro”, che si è svolto negli ultimi mesi dell’anno scolastico alla Scuola Secondaria Dante Alighieri di Catania.

Di Bianca Caccamese

Si è concluso il 3 giugno il progetto lettura “Sfida all’ultimo libro”, che si è svolto negli ultimi mesi dell’anno scolastico alla Scuola Media Dante Alighieri di Catania.

Pubblicità

Il progetto è nato dal mio desiderio condiviso con Raffaella Arena e Tiziana Scalisi, due amiche mamme amanti della lettura, di dare continuità alle attività di promozione della lettura avviate durante il corso di studi alla scuola primaria.

Con l’ingresso alla scuola media, infatti, gli interessi dei nostri figli sono iniziati a cambiare e, da genitori, abbiamo ritenuto fosse importante che, insieme ai nuovi, potessero continuare a coltivare quello della lettura.

Abbiamo ideato una sfida letteraria, pensando a programmi televisivi di successo come “Per un pugno di libri” e immaginando che questo potesse essere un modo per stimolarli alla lettura e dare anche loro la possibilità di esprimere la creatività costruendo, attorno ai libri, occasioni di incontro e dibattito tra pari.

Le finalità del progetto

L’intento di questo progetto lettura è stato quello di:

  • sensibilizzare e promuovere il piacere dei ragazzi per la lettura, rendendola esperienziale, fonte di crescita e scambio creativo,
  • coltivare curiosità e amore per la lettura affinché diventi fonte di piacere e di svago, oltre che fattore di socializzazione,
  • affinare i gusti letterari, potenziare la padronanza della lingua italiana, favorire l’integrazione e la socializzazione.

Il progetto lettura

Il progetto è stato presentato alla Dirigente Scolastica, Prof.ssa Rita Alloro, alle docenti di italiano di tutte le classi prime e ai rappresentanti dei genitori, durante un incontro on line che si è tenuto a metà Marzo.

Per partecipare al progetto era necessario che ci fosse non solo la disponibilità del docente di lettere a svolgere le attività previste durante l’orario scolastico ma soprattutto era necessaria la disponibilità di un genitore a condurre le attività previste nel pomeriggio.

Hanno aderito al progetto 5 classi prime su dieci, grazie all’entusiasmo delle docenti di lettere Daniela Piangiamore (I A) Laura Curasì (I B), Maria Teresa Vigo (I D), Rosalia Nigrelli (I I), Lia Ingrascì (I L), e alla buona volontà di altre due mamme, Dorotea Grasso e Simona Mazzone, che hanno messo a disposizione il proprio tempo. Si è costituito così il Comitato Lettura, ufficialmente riconosciuto all’interno della Scuola a seguito di un Consiglio d’Istituto. Ciascuna di noi mamme ha svolto il ruolo di referente del progetto in una classe diversa da quella frequentata dal proprio figlio/a, avendo così la possibilità di conoscere gli allievi di altre classi e poter condurre con più imparzialità gli incontri di lettura e l’ideazione delle sfide.

Dopo la costituzione del Comitato Lettura, abbiamo incontrato i ragazzi delle classi partecipanti e abbiamo proposto loro 6 libri appartenenti a diverse categorie (fantasy, fumetto e graphic novel, giallo, avventura). I ragazzi hanno votato le loro 3 preferenze tra i libri proposti e sono stati così individuati i 3 libri che tutti i partecipanti hanno letto.

          

Lo svolgimento

Ciascuna classe ha poi incontrato in orario extrascolastico (on line) la mamma del Comitato Lettura assegnata come referente. Durante gli incontri sono stati letti insieme, a voce alta, brani dei libri e la mamma referente ha suggerito ai ragazzi alcune attività su cui sfidarsi, al fine di indirizzarli nel processo creativo autonomo nel quale i ragazzi hanno inventato le prove da sottoporre alle altre squadre per la sfida finale.

Ciascuna classe partecipante durante l’orario scolastico ha poi svolto altri incontri di lettura ed elaborato con la docente di lettere 5 prove collegate a ciascun libro letto. Questa fase creativa è stata molto divertente e ha permesso, sia a noi mamme del Comitato Lettura, sia alle insegnanti di lettere, di stabilire con i ragazzi un dialogo stimolante e divertente. Le prove ideate sono state un’occasione per i ragazzi di tirare fuori la loro creatività e le abilità di ciascuno, il risultato è stata la produzione di quiz, anagrammi e cruciverba, rebus disegnati al computer e a mano, prove digitali attraverso programmi di gioco e apprendimento come Kahoot e Wordwall .

La sfida finale

La conclusione di questo progetto lettura è stata una bella sfida finale durante la quale ogni classe ha avuto un’ora e mezza di tempo per risolvere 10 prove sorteggiate tra le tante ideate dalle squadre avversarie. Nella valutazione della squadra vincitrice, da parte del Comitato Lettura, è stato tenuto conto non solo il numero e la correttezza delle prove svolte ma anche il tempo. Tutti i ragazzi sono stati bravissimi a risolvere le prove, collaborando con entusiasmo e sano spirito di competizione. Ha vinto la squadra che nel minor tempo ha raggiunto il miglior risultato di prove risolte.

Le mamme del Comitato Lettura insieme alle docenti e alla Dirigente Scolastica

La prossima edizione

Visto il successo avuto dal progetto all’interno nella Scuola, il Comitato Lettura ha già in programma una seconda edizione, con alcune novità e soprattutto con un tempo maggiore per lo svolgimento di tutte le attività (tutto l’anno scolastico). Anche altre Scuole hanno mostrato interesse per il progetto e una delle novità potrebbe essere proprio un torneo letterario tra scuole.

Intanto le vacanze estive sono alle porte e i nostri ragazzi meritano un po’ di riposo, per quelli che avranno voglia di leggere sotto l’ombrellone c’è già pronta per loro una lista di suggerimenti di letture!

Ragazzi, leggete, leggete, leggete, perché chi legge vince sempre!

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA