Notizie locali
Pubblicità

Economia

Grimaldi, potenzia i collegamenti via nave tra l'Italia e la Sicilia

A partire dai primi di maggio, una quarta nave (del tipo ro/ro) sarà impiegata sulla linea regolare che collega i porti di Genova, Livorno e Catania, aumentando così sia la capacità di carico che la frequenza del servizio.
Di Redazione

NAPOLI - Il Gruppo Grimaldi annuncia un potenziamento dei collegamenti marittimi tra l'Italia Continentale e la Sicilia: a partire dai primi di maggio, una quarta nave (del tipo ro/ro) sarà impiegata sulla linea regolare che collega i porti di Genova, Livorno e Catania, aumentando così sia la capacità di carico che la frequenza del servizio. Attualmente il collegamento avviene con tre moderne navi ro/ro di ultima generazione della classe “Eurocargo”, ciascuna con una capacità di carico di 4.000 metri lineari di merce rotabile. Ad affiancarle ci sarà la moderna nave “Eurocargo Salerno”, con una capacità di 2.800 metri lineari di carico rotabile e 500 auto, che effettuerà due ulteriori viaggi settimanali (andata e ritorno) tra i porti di Genova, Livorno e Catania.   Il Gruppo Grimaldi, in sostanza, potenzia le Autostrade del Mare tra il Centro e il Nord Italia verso Catania, offrendo alle aziende di trasporto di poter trasferire ulteriori 40.000 camion e 50.000 auto all'anno con frequenze quasi giornaliere del servizio. “Con la decisione di potenziare ulteriormente i collegamenti verso la Sicilia, il Gruppo Grimaldi ribadisce il proprio impegno nel venire incontro alle esigenze contingenti del mercato”, dice Emanuele Grimaldi, amministratore delegato del Gruppo Grimaldi.   Il Gruppo Grimaldi opera già quotidianamente tra Salerno e Catania e sulla dorsale adriatica, quella che collega i porti di Ravenna, Brindisi e Catania con frequenza trisettimanale. La Sicilia Occidentale è invece servita quattro volte alla settimana con un collegamento ro/ro tra Palermo, Genova e Livorno. Infine, il Gruppo Grimaldi offre anche un collegamento bisettimanale misto merci e passeggeri tra Palermo e Salerno.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: