Notizie locali
Pubblicità

Enna

Medicina, salgono a quattro le facoltà per studiare in Sicilia

Di Tiziana Tavella

Enna - Non un punto di arrivo ma un nuovo inizio per l’università Kore di Enna che ha appena ottenuto l’accreditamento da parte dell’Anvur per la facoltà di medicina, la quarta in Sicilia. Il Miur ha autorizzato 99 posti per il primo anno di corso di cui 9 sono riservati agli studenti extracomunitari. Un numero importante, oltre le previsioni iniziali che indicavano in 60 i posti possibili per il primo anno accademico. A creare le solide fondamenta di un risultato storico per il giovane ateneo ennese (ha appena 15 anni di attività), diventando l’unico non statale ad contemporaneamente ingegneria, architettura e medicina, la stretta collaborazione tra università Kore, i 4 rettori siciliani, la Regione, il sistema sanitario regionale, di cui parla il rettore Giovanni Puglisi. «Abbiamo raggiunto un traguardo eccezionale, del quale siamo e dobbiamo essere orgogliosi. Ma da questo punto, credo si debba ripartire per una nuova corsa. Adesso, dobbiamo essere capaci di affrontare un cammino molto faticoso: Enna non ha una tradizione nell’area medica e dobbiamo avere l’umiltà di lavorare assieme agli asset che ci hanno consentito questo risultato».

Pubblicità

Di particolare valore il lavoro compiuto dal “comitato tecnico ordinatore” composto dagli ordinari di Medicina Emanuele Jannini, Bruno Gridelli, Mario Amore, Sandro Pelo, Angela Di Baldassarre «Hanno lavorato sodo - aggiunge Puglisi - non hanno solo messo firma e faccia, ma hanno anche contributo a redigere un progetto non solo formativo, ma per la realizzazione di un centro laboratoriale nell’ambito della biologia medica di grande interesse e rilievo». Nella grande tela tessuta passo dopo passo, di assoluto rilievo è stato il ruolo del presidente della Regione Musumeci e degli assessori alla Formazione Lagalla ed alla Salute Razza, che hanno creduto da subito nelle opportunità date dalla nuova facoltà di medicina ad Enna colmando, tra l’altro, un vuoto per il bacino sanitario 3 che include il centro della Sicilia congli studenti impegnati per i tirocini in strutture ospedaliere di Enna, Caltanissetta ed Agrigento in vista della nascita del policlinico, mentre sede delle lezioni sarà quella della Kore. «Medicina ad Enna non è soltanto una facoltà , ma un grande volano di sviluppo, in cui anche il territorio dovrà fare la sua importante parte».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA