Notizie locali
Pubblicità

Enna

Via il degrado può diventare scala d'autore

Di William Savoca

Enna - Da area sperduta e in preda al degrado... a scala d'autore. È l'idea, subito trasformata in proposta, di alcuni cittadini per rivalorizzare il collegamento tra viale delle Olimpiadi e viale dell'Unità d'Italia. La scorsa settimana l'ente corpo volontari della Protezione civile - Anpas, all'interno di un accordo con il Comune, ha rimesso a nuovo la scala prima avvolta dalla vegetazione ma anche a rischio cedimento.

Pubblicità

Quell'area bonificata e tornata ad essere utilizzabile ha dato libero sfogo all'immaginazione ed alcuni cittadini hanno lanciato la proposta di adottare ognuno un gradino e “affidarlo” ad un autore riportandone una frase celebre.

Una trovata originale che si presta molto alla zona considerato che si trova a pochi metri dall'università Kore simbolo della cultura. L'idea ha subito trovato entusiasmo, le prime adesioni oltre che proposte come, ad esempio, quella di chi vorrebbe consegnare il primo gradino al nostro celebre concittadino Nino Savarese. Ma le idee non mancano così come gli spazi da dedicare ad altri autori. Qualche altro ha invece proposto di far decorare i gradini ai bambini. Un'esperienza di scala decorata è già stata vissuta pochi giorni fa nel quartiere San Tommaso dove i residenti e i commercianti hanno decorato la scala di Santa Teresa tirandone fuori una spettacolare visione.

L'idea è stata apprezzata anche dal sindaco Maurizio Dipietro che si è detto disponibile ad adottare un gradino: «È una iniziativa bellissima che condivido in pieno. È l'ulteriore conferma che se si apre un dialogo con la cittadinanza, come accaduto ad esempio con l'esperienza dei comitati di quartiere, le risposte sono favorevoli e i risultati sono propizi nella logica del dialogo tra pubblico e privato» ha spiegato Dipietro dando il suo appoggio all'iniziativa e la disponibilità ad adottare un gradino e sceglierne poi la citazione culturale più appropriata. La proposta per essere realizzata dovrà adesso essere presentata agli uffici comunali per l'autorizzazione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: