Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Due sere al Massimo di Palermo con Ludovico Einaudi

Di Redazione

PALERMO - Due grandi serate al Teatro Massimo con Ludovico Einaudi, compositore e pianista celebre nel mondo per i suoi concerti e le sue colonne sonore. Domenica 3 dicembre alle 20.30 sarà accompagnato dall'Orchestra del Teatro Massimo diretta da Carlo Tenan, lunedì 4 dicembre alle 20.30 suonerà da solo, annunciando direttamente al pubblico il programma. Einaudi, nato a Torino nel 1955, musicista curioso e aperto a nuovi incontri e sperimentazioni, incrocia le avanguardie musicali e i suoni ancestrali alle melodie jazz, al rock e alla musica contemporanea non tralasciando particolari e inaspettate incursioni nell'elettronica e sperimentazioni anche nella musica etnica e nel pop.

Pubblicità

Le sue composizioni sono esempio di musica trasversale, rappresentano un ponte tra le melodie classiche e il pop; ne è un esempio il fatto che è stato l'unico artista di musica classica ad aver partecipato alla prima edizione dell'Itunes Festival nel 2007 accanto ai più popolari artisti e gruppi rock del mondo. La prima parte del concerto di domenica vede in programma la sua I giorni, suite per pianoforte e orchestra, del 2002, composizione nata da un viaggio in Mali con l'amico musicista Toumani Diabate, dove Einaudi ha ascoltato la melodia africana. La seconda parte del concerto comincia invece con un omaggio a Luciano Berio, di cui Einaudi è stato allievo. Poi spazio nuovamente alle composizioni di Einaudi, con Wetlands per orchestra, Primavera per pianoforte e orchestra, Divenire per pianoforte e orchestra.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA