home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Tra musica e poesia, il "Grand Tour" del quintetto Sikelikos torna a Catania

Reduci dal successo moscovita, i cinque musicisti ripercorrono, come in un viaggio, la storia ed i miti della nostra Isola. In programma anche brani del compositore Matteo Musumeci

Tra musica e poesia, il "Grand Tour" del quintetto Sikelikos torna a Catania

Catania - Dopo il grande e recente successo riscosso in Russia al Moscow Concert Fest 2018, dove il Quintetto Sikelikos ha registrato per l’evento il sold out nelle più importanti sale da concerto di Mosca ( Concert Hall of Glazunov Gallery, Culture Palace of OBuhovo, Tsereteli Gallery ) il loro “Grand Tour” ritorna a far tappa a Catania , nella meravigliosa cornice del Teatro Antico. Il concerto è previsto per l'1 luglio.


Lo spettacolo nasce nell’estate del 2007 , da un’idea di Aldo Randazzo , tesa a reiterare una memoria storico-culturale soprattutto nell'immaginario delle giovani generazioni, attraverso un rinnovato contatto con le radici storiche, musicali e culturali della propria identità siciliana. Un viaggio nel viaggio , tra i luoghi , la storia ed i miti della nostra Isola, tra musica e poesia , quello che il quintetto Sikelikos (Alessandro Cortese Antonio D’Amico violini, Aldo Randazzo Viola, Gerardo Maida violoncello, Giuseppe Giacalone contrabbasso, tutti musicisti dell’Orchestra del Teatro Massimo Bellini) insieme alla Flautista Laura Farneti ed all’attrice Valentina Ferrante voce recitante, porterà in scena . «Non c’è luogo che io desideri vedere quanto la Sicilia» scriveva Berkeley nel 1713. Da Maupassant a Dumas passando per Goethe e Brydone le memorie di viaggio diedero vita al fenomeno del “Grand Tour”, grazie al quale innumerevoli uomini di cultura , viaggiatori curiosi e intraprendenti , raggiunsero la Sicilia e se ne innamorarono. Il “Grand Tour” ripercorre questo itinerario in una forma inedita tra musica e poesia.


Ad aprire il viaggio musicale le note di "Sud", per archi in La minore del compositore Matteo Musumeci, che attraverso i suoi temi , il ritmo, il calore, la passione, la gioia e la preghiera, descrive tutti gli stati d’animo del Sud, qualsiasi sud del mondo. Sempre di Musumeci saranno inoltre eseguiti: “Stormy time" trascrizione per archi dalla Prima Sinfonia .Un viaggio scandito dalla musica di celebri autori ( Mascagni, Musumeci, E. Sollima, Casella e Marinuzzi ” ) e le letture di brani tratti dalle Memorie di viaggio di Grandi Viaggiatori Dumas, Maupassant, Goethe, ma anche Brydone e Vouiller. Note e poesie che scandiscono e delineano unitamente , un viaggio nella “sicilianità”, passato e presente ! Una riscoperta delle radici storiche, musicali e culturali della più vera identità siciliana che conduce lo spettatore verso un viaggio onirico , un orgoglioso omaggio alla Sicilia ed al nostro grande Vulcano Etna . Un viaggio che ripercorre, con le parole ed i suoni, i sentieri dello spirito che questa terra ha saputo tracciare nel tempo nella memoria di chi ha intrapreso il Grand Tour!

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa