home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Il "Supereroe" Emis Killa è pronto a conquistare Catania

Il rapper, già primo in tutte le classifiche di vendita, presenta il suo nuovo album alla Feltrinelli

Il "Supereroe" Emis Killa è pronto a conquistare Catania

Emis Killa

Catania - Un “Super Eroe” è pronto a conquistare Catania. Domani, mercoledì 17 ottobre, alle ore 18, Emis Killa presenterà il suo nuovo album “Supereroe” che è stato anticipato dal brano “Fuoco e Benzina”. Ne “La Feltrinelli” di Catania incontrerà i suoi fan per presentare il nuovo lavoro discografico e concedersi a selfie ed autografi. Emis Killa, rapper di Vimercate, classe ’89, è già primo in tutte le classifiche di vendita. Per la prima volta, un rapper italiano entra contemporaneamente nel mondo della musica, del cinema e del fumetto. “Supereroe” non è solo un progetto musicale, ma qualcosa di molto più ambizioso: per la prima volta, infatti, un rapper italiano entra nel mondo del cinema grazie al cortometraggio con protagonisti Emis Killa e Giacomo Ferrara, uno degli attori italiani più promettenti del panorama italiano che si è reso noto al grande pubblico con il ruolo di Spadino, tra i protagonisti di Suburra – La Serie su Netflix. Insieme alla copia fisica del disco sarà, inoltre, disponibile un comic book, rendendo “Supereroe” il primo progetto il cui concept è declinato in tre differenti forme d’arte: musicale, cinematografica e fumettistica. Il titolo dell’album è un omaggio ai protagonisti secondari della storia personale di Emis Killa conosciuti nella provincia in cui ha trascorso la sua infanzia e adolescenza.

«Ho imparato sulla mia pelle che i supereroi esistono, e sono davanti ai nostri occhi tutti i giorni – racconta - sono le madri e i padri che si sacrificano una vita per tirare su al meglio i figli. Sono i pompieri che rischiano la propria vita per salvare quelle degli altri. Sono gli atleti di cui siamo fan accaniti che ci trasmettono l'animo vincente e determinato, spronandoci a credere in noi stessi. Sono gli amici che ci sono nei momenti bui. Sono le persone che si battono per far valere i nostri diritti. Sono i medici che dedicano la loro esistenza al fine di guarire chi lotta con la morte ogni giorno. Sono gli artisti che mi hanno cresciuto come fratelli maggiori attraverso le loro rime».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa