home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Se il sogno è "Troppo bello per essere vero"

Fino a domenica 16 alla sala Chaplin di Catania

Se il sogno è "Troppo bello per essere vero"

Sogno e realtà ... Quante volte nella vita si ricorre al sogno per fuggire da un realtà triste, piena di affanni, di problemi e illudersi che la realtà onirica possa in qualche modo supplire a una vita piena di affanni e vicissitudini dove a pagarne le conseguenze non è solo il diretto interessato, ma la sua famiglia e le altre persone che ruotano attorno a lui… è il caso del protagonista della commedia “Troppo bello per essere vero” commedia di Turi Castelli che vedremo ridotta in due atti e diretta da Cosimo Coltraro di scena in questo fine settimana alla Sala Chaplin nell’ambito del cartellone "classic”, con direzione artistica di Vittorio Costa.

La prima serata è programmata per venerdì 14 dicembre alle 21 e in replica sabato 15 alle ore 17,30 e alle 21 e domenica 16 alle ore 18,30. Una commedia da non perdere il cui protagonista Giovanni Lanzafame interpretato da Turi Killer fugge la sua realtà di povero disoccupato, privo di dignità e utilizza la sua fantasia come valvola di sfogo e si rifugia in un bellissimo sogno dove finge di essere un Barone e trova così nel sogno la soluzione ai propri problemi , alle proprie angosce e può “vivere” una vita di successo e di ricchezza, senza rinunce e fatta di sfarzi.

Ma questo personaggio e l’intera commedia in questa versione di Coltraro assume una luce diversa quella del riscatto che si palesa nel secondo atto , quando spariscono le luci del sogno . E’ lo stesso regista a parlarcene: «Ho voluto riscattare il protagonista e allontanarlo dal personaggio farsesco che abbiamo visto più volte rappresentato in altre messe in scena, dove è dipinto come un nullafacente, non avvezzo al lavoro un fannullone senza speranza. Il mio Giovanni Lanzafame è un uomo vinto dalla depressione causata dalla sua condizione di disoccupato, ma non vi si crogiola, vuole invece uscirne per ritrovare la sua dignità nel lavoro che gli viene offerto proprio dal Barone che lui sognava di essere. Ritrova nel lavoro quella dignità che gli permette di avere il rispetto della sua famiglia che non è mai venuto meno e che non ha mai abbandonato Giovanni e che si è stretta sempre attorno a lui per sostenerlo e incoraggiarlo. Questo personaggio è specchio dei tempi di oggi . Viviamo un presente dove la disoccupazione spesso spinge le persone a gesti estremi. Ma con un po di buona volontà e di responsabilità sono tanti i baroni che potrebbero far si che il lavoro sia garantito a tutti , perché tutti hanno diritto ad avere una propria dignità , e i meno fortunati ad   avere un riscatto sociale».

Questo il cast di un sogno che diventa palcoscenico di realtà. Oltre a Turi Killer: Rosita Trovato, Concita Lombardo, Francesco Reale, Carmelo Di Benedetto, Rosa Lao, Salvo Patanè, Viviana Toscano, Luca Micci, Raimondo Catania. Costumi di Rosy Bellomia, le scene sono di Franco Sardo, movimenti coreografici di Nella Regalino, tecnico audio e luci Luca Giannone .

Enza Barbagallo

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP