Notizie locali
Pubblicità

Archivio

L'Europa sbarca a Catania con Ricci Weekender: concerti, food e vini siciliani

Di Redazione

Musica di tendenza, chef internazionali, cibo e vino siciliani. L’Europa sbarca in Sicilia con Ricci Weekender, dal 5 all’8 settembre a Catania, il minifestival itinerante che farà ballare tutti, dal tramonto all’alba con dj set, live e degustazioni in città e sulle pendici dell’Etna.
 
L'evento internazionale, alla seconda edizione, nasce dalla collaborazione tra il club Mercati Generali, la radio, con base a Londra, World Wide FM di Gilles Peterson e il cuoco Ed Wilson del ristorante Brawn, e propone un weekend che unisce musica, cibo e vini naturali. 

Pubblicità

La selezione musicale, curata dal dj, produttore discografico e giornalista musicale Gilles Peterson, prevede la partecipazione di artisti internazionali tra cui Floating Points (fondatore dell’etichetta discografica Eglo Records), il tedesco Motor City Drum Ensemble, la band londinese Kokoroko e molti altri ancora.
 

Giovedì 5 si comincia dal Cortile del Palazzo Platamone, testimonianza dell’architettura tardo medievale e rinascimentale, con la performance live dei siciliani A Kind Of Stanza e il concerto della band dai suoni soul-afrobeat Kokoroko, cibo per l'anima che fa muovere il corpo e la mente. Durante l’evento al Cortile sarà possibile degustare i vini veri naturali prodotti da nove aziende siciliane: Bentivegna, Vino di Anna, Pietradolce, Fabio Ferracane, Barraco, Mastro di Baglio, Alessandro Viola, Possente e Sergio Drago.

Venerdì 6 Ricci Weekender si sposterà al tramonto sull’Etna, tra le vigne della Cantina Pietradolce, dove si esibiranno, tra gli altri, la cantante brasiliana Luiza Brina e la dj messicana Coco Maria, per un secret-show a numero limitato, con la possibilità di degustare i piatti ispirati dal calore del vulcano dal cuoco Ed Wilson, chef del ristorante Brawn di Londra.

Nelle giornate di giovedì e venerdi sono anche previsti due fuori programma RICCI OFF ad ingresso gratuito con live e dj set in centro città a Catania, a La Putia dell’Ostello e in spiaggia alla Plaja @ FICO (Viale Kennedy 85).
 
Sabato 7 ai Mercati Generali, ex palmento diventato club di fama internazionale immerso in un agrumeto vista Etna, con il suo stupendo giardino di fichi d’india, dove si esibiranno Chiara Civello, Motor City Drum Ensemble e Gilles Peterson. In questa occasione le cucine saranno affidate agli chef Stefano e Mathieu del Bar Brutal di Barcelona, tempio catalano dei vini naturali, ambiente elettrico e surreale che si trasferirà nella terra vulcanica, con tapas e pizza cotta nel forno a legna. 


Domenica 8 il viaggio si concluderà con il dj set di Floating Points nei magici giardini di Radicepura, parco botanico, un luogo incantato dove ogni evento assume caratteristiche uniche e speciali. In questa ultima giornata lo street food sarà curato dall’australiano di Melbourne, famoso nel mondo per il suo superbo pollo fritto, Morgan McGlone del Belles Hot Chicken.

www.ricciweekender.com

https://www.facebook.com/RicciWeekender/

https://www.instagram.com/ricciweekender/

GLI ARTISTI

GILLES PETERSON (REGNO UNITO)

Nato in Francia, Gilles Peterson si è trasferito da giovane nel Regno Unito ed ha frequentato laJohn Fisher School. Divenuto noto nel circuito londinese come DJ specializzato nella nuova generazione dell’“acid jazz ", genere creato attingendo al jazz, al funk e alle fusioni latine (compresa la musica brasiliana)degli anni '70, inizia   alla radio londinese Pirate Radio Invicta , continua con Mad On Jazz su BBC Radio Londonnel 1986-87, poi inaugura la notte del club a Dingwalls a Camden Town. 

In concomitanza con l'ascesa della casa acida nel club del Regno Unito, cresce la popolarità di SundayAfternoon a Dingwalls, stabilendosi come una sessione leggendaria. Questo è solo uno dei tanti altri club importanti con cui Peterson era associato: Special Branch , Electric Ballroom , Wag Club, Babylon at Heaven, Fez, TalkingLoud e non dimenticando That's How Itisat Bar Rumba e la sua lunga collaborazione con Plastic People. 

 

FLOATING POINTS (INGHILTERRA)

Sam Shepherd è un dj inglese, laureato in neuroscienze ed epigenetica alla University College London, che registra e si esibisce sotto il nome di FloatingPoints.Shepherd è anche co-fondatore dell'etichetta discografica Eglo Records.

Dopo aver pubblicato numerosi EP, singoli e apparizioni live, nel novembre del 2015 Shepherd ha presentato il primo album in studio -“Elaenia”-,ricevendo dalla critica consensi positivi.Ha debuttato nel febbraio 2009 con ‘For You/Radiality’ (Eglo records), e nel corso del tempo ha consolidato la sua posizione come uno dei personaggi di spicco dell'odierno movimento dance mondiale, guadagnandosi il rispetto dei colleghi, come Theo Parrish, Kyle Hall, Benji B e Ramadanman.

 

KOKOROKO (GRANBRETAGNA)

Otto giovani londinesi, capitanati dalla trombettista Sheila M. Maurice-Grey, si ispirano ai loro maestri Fela Kuti, Ebo Taylor e Tony Allen con sonorità che si ispirano all’Africa occidentale e composizioni soul/afrobeat: cibo per l’anima che fa muovere il corpo e la mente.

 

MOTOR CITY DRUM ENSEMBLE (GERMANIA)

Danilo Plessow - classe 1985 - ha ridefinito la house music degli ultimi anni: quello che colpisce è la capacità di fare praticamente tutto e di saperlo fare bene. La sua proposta musicale spazia dall’afro-jazz alla disco, passando per l’house ed il funk, e confluisce spesso in suoni più ruvidi come quelli della sua collezione di dischi acid-house e techno.

 

CHIARA CIVELLO

Romana di nascita, con un po’ di Sicilia e Puglia nel sangue e il Brasile nel cuore, Chiara Civello è una compositrice, cantautrice e polistrumentista. Il suo album di debutto “Last Quarter Moon” (2005) l’ha subito messa sotto i riflettori: l’International Herald Tribune dichiarò “una combinazione di personalità, profondità e sofisticatezza… impressionanti”; Tony Bennett l’ha definita come “la miglior cantante jazz della sua generazione”.
Nel 2014 esce il quinto album in studio, “Canzoni” (2014), prodotto da Nicola Conte e con cui Chiara si presenta per la prima volta nelle vesti di sola interprete e si avvale di ospiti straordinari come il monumentale Gilberto Gil, il poetico Chico Buarque e la jazz star Esperanza Spalding.Pop italiano elegante, influenze brasiliane, rivisitazioni di classici del cinema italiano, arrangiamenti elettronici. Tutto questo è “Eclipse” (2017), l’ultimo album di Chiara, dodici brani che uniscono gli elementi fondanti della sua musica, sotto la produzione di Marc Collin (Nouvelle Vague).

 

LUIZA BRINA

“Tenho saudade mas jápassou” (Mi manca ma ormai è passata) è il titolo del suo ultimo album. Compositrice, cantautrice e strumentista brasiliana, meglio conosciuta per i suoi album con i Graveola o per le collaborazioni con i “Liquificador”, il suo ultimo lavoro è caratterizzato da una vena di folk psichedelico dove chitarra acustica, legni e percussioni creano melodie trascinanti che avvolgono la sua voce. Un mood rurale che profuma di saudade brasiliana: da godere rigorosamente dal vivo.

 


 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA