Notizie locali
Pubblicità
Il tango argentino torna a Catania con uno spettacolo da ascoltare e da guardare

Archivio

Il tango argentino torna a Catania con uno spettacolo da ascoltare e da guardare

Di Redazione

Catania - Torna il tango argentino a Catania. Nei giorni che sarebbero stati dell'evento tanguero più atteso dell'estate, il Catania Tango Festival, in questa fase tre, Catania è ancora protagonista nel panorama tanguero con una manifestazione che propone il tango da ascoltare e da ballare, per stare comunque insieme e condividere note e bellezza di questa straordinaria cultura. Un spettacolo dal vivo al cortile Platamone, venerdì 14 agosto, all'interno del cartellone Catania Summer Fest 2020, organizzato dal Comune di Catania. 

Pubblicità

Protagonista la musica degli Ensemble Mariposa e i passi di tango dei maestri Angelo e Donatella Grasso dell'Academia Proyecto -Tango Catania, accompagnati dagli interventi degli attori Agostino Zumbo, Marta Limoli ed Elena Gloria Ragaglia, testi della scrittrice e giornalista Anna Mallamo. Lo show vuole presentare, quindi,  una breve ma intensa “storia del tango” tracciata attraverso un repertorio straordinario dedicato a grandi autori come Gardel, Villoldo, Discepolo, Piazzolla;  una elegante e raffinata rivisitazione di questi grandi artisti che con la loro sensibilità e cifra stilistica sono riusciti a mantenere intatte e, al tempo stesso, a rinnovare, le composizioni che hanno accompagnato intere generazioni di oltre Oceano. Uno spettacolo di tango argentino basato sul continuo flusso di emozioni che questa danza evoca, suscita, rielabora. Uno spettacolo di musica, danza e parola che immerge lo spettatore nelle atmosfere dei ”barrios porteños” dove il tango diventa metafora della vita e dell’amore. Protagonista la cultura, il tango: l'arte. 

"La continuità ci dà le radici; il cambiamento ci regala i rami, lasciando a noi la volontà di estenderli e di farli crescere fino a raggiungere nuove altezze (Pauline R. Kezer)." Partendo da questo assunto abbiamo voluto fortemente essere presenti con il tango - ha commentato Angelo Grasso - nel cartellone del Catania Summer Fest 2020, in un anno che doveva essere la celebrazione di 20 anni di attività in cui con il Festival Internazionale n. 20 immaginavamo una Catania trasformata in Milonga a cielo aperto con il tango ad animare tutti i luoghi della storia. Nell’attesa del ritorno dell’abbraccio delle milonghe ci vedremo al Cortile Platamone  per celebrare, nonostante tutto, il tango e il suo immenso patrimonio  culturale all’interno di tutti i protocolli possibili". L'evento si colloca all'interno del programma dell'estate catanese realizzato con il coordinamento dell’assessore Barbara Mirabella e dei funzionari, e in un momento molto difficile per il mondo del teatro, della musica, dello spettacolo e della cultura in generale. Un segnale di speranza e rilancio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA