home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Lorenzo Fragola: «Credo che una canna non renda tossicodipendenti»

Il giovane cantante catanese interviene nel dibattito sulla legalizzazione delle droghe leggere di cui si discute in questi giorni in Parlamento

Lorenzo Fragola: «Credo che una canna non renda tossicodipendenti»

Lorenzo Fragola


Farà probabilmente discutere la dichiarazione del giovane cantante catanese Lorenzo Fragola che è intervenuto nel dibattito di questi giorni sulla legalizzazione delle droghe leggere. «Credo che una canna non renda "tossicopendenti» - ha affermato. 

L'ex-vincitore di X-Factor ha postato su Facebook: «Ancora non capisco come un paese nel 2016 creda che una canna possa rendere dei ragazzi tossicodipendenti. I problemi veri sono altri, la disoccupazione, la sanità, le scuole, i politici disonesti...»

«E per tutti coloro che ancora pensano che la legalizzazione sia un errore, consiglio di vedere i risultati che hanno ottenuto gli altri paesi che già da anni hanno intrapreso questa strada, e che con i ricavi del commercio della cannabis sono riusciti ad abbassare notevolmente i tossicodipendenti (quelli veri)».

«Oggi più che mai , ‪#‎legalize‬!» - ha concluso l'artista siciliano. I suoi follower si sono immediatamente divisi sullo scottante tema.

Un utente ha scritto: «Dopo questa tua dichiarazione ho la riprova che tu sia solo un venduto, per questo smetterò di seguirti».

«Condivido. Sono più le persone che muoiono per il tabacco - ha invece commentato una fan favorevole - La cannabis invece porta molti benefici ed è scientificamente provato».

Il voto sul testo - ostacolato da migliaia di emendamenti - è intanto stato rimandato a settembre.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa