home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

È piemontese la "Ragazza per il cinema", seconda la siciliana Beatrice Accaputo

La corona del concorso ad Alessia Debandi

È piemontese la "Ragazza per il cinema", seconda la siciliana Beatrice Accaputo

VIAGRANDE - «Andiamo a comandare». Il riferimento al tormentone canoro dell’estate non è puramente casuale, se riferito ad Alessia Debandi. La bella piemontese, 18 anni compiuti da sole due settimane, è la nuova “Ragazza per il cinema” 2016. L’incoronazione (a proposito, davvero incantevole la nuova corona da miss tempestata di rubini rossi disegnata dalla Xento, su consiglio del patron Daniela Eramo) è avvenuta al culmine di una serata davvero magica nella magnifica cornice barocca di piazza Università a Catania, e al cospetto di una giuria di qualità che ha visto alternarsi - nella due giorni dedicata alla finale nazionale della XXVIII edizione di questo concorso - personaggi del calibro del regista e produttore cinematografico Pupi Avati, del coreografo ufficiale Garrison e del visagista Pablo, della maison Gil Cagnè, tra gli altri.

 

Alessia Debandi, da Roviglio (comune ad una ventina di chilometri da Alessandria), un metro e sessantacinque di altezza, capelli biondi e splendidi occhi grigi, ha conquistato tutti con il suo viso acqua e sapone, tipico della ragazza della porta accanto, e con il suo sorriso. Ma non solo. La neo “Ragazza per il cinema” ha già alle spalle corsi di recitazione ai quali ha preso parte nella sua Alessandria ed una passione smodata per il teatro. Alessia si accinge a frequentare il V anno al liceo Classico del capoluogo dell’ex provincia sabauda e vorrebbe il prossimo anno iscriversi all’università, per frequentare il corso di studi di Psicologia con specializzazione in Criminologia.

 

Niente lacrime per Alessia al momento della proclamazione ufficiale, avvenuta al cospetto dei patron dell’evento, raggianti, Antonio Lo Presti e la citata Daniela Eramo, e della “Ragazza per il cinema 2015”, la romana Elisa Pepè Sciarria. Al fianco di Alessia Debandi, in veste di “damigelle d’onore”, la siciliana Beatrice Accaputo e la piemontese Nina De Caprio. La prima, alla quale è stato attribuito il secondo posto in classifica generale a pochi decimi di punto dalla vincitrice, ha 17 anni, è originaria di Avola, ha capelli ed occhi scuri ed è alta 163 centimetri. Nina De Caprio, terza assoluta anche lei a pochi punti dal primato, era la più giovane tra le 102 finaliste: ha appena 14 anni, abita a Torino Caselle, è alta 1,70 e anche lei ha occhi e capelli castani.

 

Ben 51 i riconoscimenti consegnati, ed è stata la Sicilia, padrona di casa, a riporre in bacheca il maggior numero di premi, addirittura 23 (tra i quali, come detto, il secondo posto assoluto ad “Una Ragazza per il cinema”).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa