Notizie locali
Pubblicità
Manchester City, i legali di Chiara Giuffrida: "Era lì solo come giornalista sportiva"

Archivio

Manchester City, i legali di Chiara Giuffrida: "Era lì solo come giornalista sportiva"

Di Redazione

Chiara Giuffrida, la giovane conduttrice di Sportitalia Tv, precisa la sua posizione, attraverso una nota dei suoi legali, in merito alla sua presenza alla festa organizzata per i calciatori del Manchester City dopo la vittoria sull'Aston Villa. Di seguito la nota degli avvocati Paolo Re e Laura Ferrari:

Pubblicità

"Ciò che è stato scritto è inveriterio e falso. Di fatto la signora Chiara Giuffrida si è recata in Inghilterra esclusivamente per questioni attinenti alla sua attività di giornalista sportiva. L'alloggio nel medesimo hotel in cui sarebbero state ospitate le altre ragazze, è stato del tutto casuale, così come la partecipazione al party al quale la nostra assistita è stata invitata. La festa, sino a che vi ha partecipato la signora Giuffrida, è stata del tutto normale e non si è verificato alcun episodio che possa farle ritenere un "festino...organizzato per allietare i giocatori del Manchester" al cosiddetto "Bunga Bunga" così come riportato dai tabloid inglesi.

Va altresì precisato che la nostra assistita ha 23 anni, ha terminato gli studi ed è laureata. Infine il fatto di aver sottolineato nel titolo dell'articolo le origini catanesi della nostra cliente, ha notevolmente leso la sfera intima e familiare di quest'ultima".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA