Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Royal Family, Harry sente Carlo e William dopo intervista shock

Di Redazione

LONDRA - Contatti sì, disgelo no. Il principe Harry ha avuto i primi colloqui con il padre Carlo e il fratello maggiore William - primo e secondo nella linea di successione al trono britannico - dopo l’intervista bomba a Oprah Winfrey concessa assieme alla consorte Meghan e trasmessa nei giorni scorsi dalla Cbs americana: intervista in cui i duchi di Sussex hanno fra l’altro evocato ombre di razzismo all’interno della famiglia reale, scagionando poi dal sospetto solo la regina Elisabetta e il principe Filippo. Lo ha raccontato Gayle King, un’altra anchorwoman Usa amica della coppia 'ribellè, non senza aggiungere tuttavia che questi contatti si sarebbero rivelati per ora «non produttivi": lasciando ciascuno fermo nelle proprie convinzioni e sensazioni.

Pubblicità

King, in dichiarazioni fatte stamattina in diretta tv oltre oceano e riprese in seguito dai media del Regno Unito, ha detto di aver appreso della cosa parlando direttamente con i Sussex, che come è noto si sono trasferiti ormai stabilmente in California con il piccolo Archie (e sono adesso in attesa di una seconda bambina) dopo aver clamorosamente abbandonato nei mesi scorsi lo status di membri senior della Royal Family e il Regno alla ricerca dichiarata di maggiore privacy rispetto ai tabloid britannici e di tranquillità, oltre che d’autonomia finanziaria e d’iniziativa pubblica rispetto ai vincoli di casa Windsor. La stessa fonte ha peraltro precisato che non vi sarebbero state invece telefonate successive all’intervista dello scandalo fra alcuno dei reali e Meghan.

«Non sto cercando di fare alcuno scoop - ha detto King durante il talk show della Cbs 'This Morning' - ma in effetti li ho chiamati (i Sussex) per vedere come si sentissero e posso dire che è vero che Harry abbia parlato con suo fratello e anche con suo padre» in questi giorni. «Mi è stato accennato - ha aggiunto - che queste conversazioni non sono state produttive, ma che essi sono comunque lieti che un dialogo sia iniziato. Penso però siano ancora delusi che il palazzo abbia detto di voler affrontare le loro denunce 'privatamentè, mentre continuano a uscire false storie per denigrare Meghan». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA