home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Dai dragoni ai carretti, dalle pagode ai pupi: l’esotica Sicilia cinese di Dolce & Gabbana

Dai dragoni ai carretti, dalle pagode ai pupi: l’esotica Sicilia cinese di Dolce & Gabbana

Nella collezione degli stilisti siciliani l’Isola incontra il Sol Levante
Dai dragoni ai carretti, dalle pagode ai pupi: l’esotica Sicilia cinese di Dolce & Gabbana
MILANO - Nella giornata di apertura della Milano Moda Uomo ss16 sfila l’esotismo siciliano di Dolce&Gabbana. In the mood for China, la Sicilia incontra gli imperi celesti e le pagode dorate della Palazzina Cinese di Palermo, antica dimora reale dei Borbone di Napoli, situata ai margini del Parco della Favorita. Mentre al Met di New York è in corso la mostra: «China Through the Looking Glass», sulla passerella Dolce&Gabbana va in scena uno stravagante spettacolo teatrale in cui gli agrumi si confondono tra i fiori di loto, il carretto siciliano è giudato dai dignitari orientali e il dragone fa amicizia con i pupi siciliani. I pannelli in stoffa finemente dipinti, le preziose tappezzerie e le incantevoli raffigurazioni di uccelli tropicali della Casina Cinese vivono adesso in questa lussuosa collezione.   La seta fluttua lucente su completi, giacche da camera, bermuda e t-shirt in un turbinio di stampe dense di colori accesi o a righe che si palesano su giacche-camicie che derivano dallo cheongsam, abito tradizionale cinese, ma si portano con la coppola. L’ispirazione cinese si insua anche nelle incrostazioni che appaiono sul denim o nelle felpe portate su pantaloni da jogging. Il chiodo rivela un effetto trompe l’œil in diverse varianti colore mentre sulla t-shirt in tela sacco appare una Madonna incorniciata da passamaneria e cristalli. I completi per la sera hanno rever impreziositi da velluto e piccole fantasie geometriche sulle stampe, mentre ai piedi brillano espadrillas sapientemente ricamate.   Rinuncia, invece, all’esotismo l’Oriente che incontra l’Occidente della collezione Emporio Armani. Una sfilata “Fusion” di mondi e culture differenti dall’anima metropolitana. Si fondono i materiali preziosi e mai tecnici come lana, cupro, seta spesso lavata, cotoni no-seasonal. La nappa “peso piuma” è accoppiata internamente alla georgette, è leggerissima ed ha un effetto croccante. I pantaloni hanno una pince laterale e sono stretti all’altezza del malleolo, la giacca ha spalle più piccole. Alle t-shirt di seta lavata con scollo a ‘V’ si alternano le camicie con piccolo colletto alla coreana o modello bowling. Il paisley è stilizzato fino a diventare puro simbolo sui capi leggeri, mentre blu, grigio, fango e verde, contaminati da una tonalità petrolio, vivono in una palette in cui spicca una particolare sfumatura di blu/verde: il mirto.   Ennio Capasa, direttore creativo di Costume National, per la sua ss16 sceglie di raccontare le icone cool della sua Maison: “Bikers, nativi americani, musicisti, abiti vintage ripensati fondendo tailoring e tecnologia. Ho lavorato mettendo insieme molti degli elementi che mi hanno sempre ispirato, bilanciandoli in maniera nuova”, dichiara. Ed ecco apparire un Mick Jagger imbronciato con i suoi pantaloni flare e la sua camicia in crêpe de chine di seta rossa. Le frange dei biker si agitano accanto a quelle dei gilet in pelle nera o in suede per lei.   L’angelo dark Costume National indossa gonne lunghe con spacchi vertiginosi e profonde scollature alluminio come il bomber per lui. Per la sera l’uomo Costume National sceglie completi in duchesse tecnico opalescente blu e nero sotto l’egida dell’eleganza glam rock insita nel DNA della Maison.   L’uomo Dirk Bikkembergs, infine, sceglie l’acqua come elemento naturale in cui immergersi e sceglie come location la suggestiva stazione di Porta Romana. La sua sport couture guarda al mondo orientale e reinterpreta elementi rubati alle uniformi delle arti marziali, grafismi e motivi origami. Il motivo red bamboo stilizzato appare anche sullo smoking sartoriale in jacquard, sugli accessori formali come cravatte, foulard e pochette e sui costumi da bagno. Il guerriero contemporaneo Dirk Bikkembergs indossa bianco e nero con accese irruzioni di verde, rosso. venisafichera@gmail. com

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa