Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Regionali, liste sotto lente d'ingrandimento Commissione Antimafia. Bindi a Palermo

Di redazione

Palermo - Appena arrivata in Prefettura il presidente dell'Antimafia Rosy Bindi, all'ingresso di Villa Whitaker, ai cronisti ha detto: "Sapete già perché siamo qui". La commissione ascolterà per l'intera giornata in audizione i responsabili degli uffici elettorali centrali e periferici e i prefetti nell'ambito dei controlli sulle liste dei candidati alle regionali del 5 novembre. Ad accogliere Rosy Bindi è stato il prefetto di Palermo, Antonella De Miro. Presente anche il vice presidente dell'Antimafia Claudio Fava, che ha consegnato un promemoria sulle candidature alla presidente Bindi, che però non parteciperà alle audizioni per motivi di opportunità, in quanto candidato a governatore per il centrosinistra.

Pubblicità

Ad accogliere Rosy Bindi è stato il prefetto di Palermo, Antonella De Miro. Presente anche il vice presidente dell’Antimafia Claudio Fava, che ha consegnato un promemoria sulle candidature alla presidente Bindi, che però non parteciperà alle audizioni per motivi di opportunità, in quanto candidato a governatore per il centrosinistra.

In prefettura c'è anche il candidato alla presidenza della Regione per il M5s Giancarlo Cancelleri arrivato per consegnare alla Presidente dell’Antimafia Rosy Bindi la lista dei cosiddetti candidati "impresentabili" nelle liste per le regionali.  «La commissione Antimafia si muoverà come meglio ritiene. Ho ringraziato Rosy Bindi per aver raccolto l’invito mio e del presidente dell’Ars e per aver dato alla Sicilia un minimo di attenzione. Aver acceso i riflettori è già una vittoria. Adesso sta a loro. Siamo di fronte a liste fatte anche da 'impresentabilì». L’ha detto il candidato alla Presidenza della Regione del M5s Giancarlo Cancelleri, conversando con i cronisti in Prefettura, a Palermo. «Questo parlamento un minimo di dignità se la deve riprendere. Forse la commissione antimafia riuscirà a fare quello che i candidati alla presidenza non sono riusciti a fare» ha aggiunto. 

Nella lista, presentata da Cancelleri, compaiono: Antonello Rizza, Giusy Savarino, Gianbattista Coltraro, Marianna Caronia, Santi Formica, Cateno De Luca, Giuseppe Gennuso, Roberto Clemente, Giuseppe Federico, Pippo Sorbello, Francesco Salone, Gaetano Cani, Luigi Genovese, Roberto Corona, Santino Catalano, Riccardo Pellegrino e Mario Caputo.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: