Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Caccia in Sicilia, doppiette al via dall'1 settembre: un calendario con molte novità

Di Antonio Fiasconaro

Palermo - Pronto il nuovo calendario venatorio 2018/2019 predisposto dalla Regione con un decreto firmato dall’assessore all’Agricoltura Edy Bandiera. Doppiette in azione a partire da sabato 1 settembre. Come la passata stagione anche quest’anno i cacciatori non residenti non potranno cacciare nei periodi compresi tra il 17 e il 31 ottobre e tra il 10 novembre e il 9 dicembre.

Pubblicità

Rispetto alla passata stagione sono stati eliminati i giorni fissi, e si potrà cacciare nei giorni a scelta, sempre rispettando il silenzio venatorio nelle giornate di martedì e venerdì, e il limite massimo di 3 giornate a settimana.

Queste alcune modalità in base alla selvaggina: per il coniglio selvatico sarà cacciabile da sabato 1 a domenica 16 settembre. Chi decide di esercitare questo tipo di caccia in pre-apertura non potrà cacciare altre specie (rispetto all’anno scorso eliminato il limite d’orario alle ore 12). Tortora e merlo si potranno cacciare dall’1 al 16 settembre esclusivamente d’appostamento. In questo periodo la caccia a queste specie è consentita per un massimo di 2 giornate per la tortora e di 4 per il merlo. Volpe, ghiandaia e gazza si potranno cacciare dall’1 al 16 settembre, esclusivamente d’appostamento, per un massimo di 4 giornate totali. Il colombaccio si potrà cacciare dall’1 al 16 settembre esclusivamente d’appostamento. Una novità per questa stagione venatoria riguarda il posticipo della chiusura per colombaccio, gazza, ghiandaia e volpe che potranno essere cacciate, esclusivamente d’appostamento, nel periodo che va dal 2 al 10 febbraio 2019.

Ed ancora la quaglia dal 16 settembre al 31 dicembre; allodola dal l’1 novembre al 31 gennaio; alzavola, canapiglia, codone, fischione, germano reale, mestolone, moriglione, folaga, gallinella d’acqua, porciglione, pavoncella e beccaccino, beccaccia, cesena, tordo bottaccio e tordo sassello dal 16 settembre al 31 gennaio (a gennaio pavoncella, cesena, tordo bottaccio e tordo sassello solo d’appostamento). La caccia al cinghiale, invece è prevista dall’1 novembre al 31 gennaio 2019.

E poi c’è il capitolo dei “carnieri”: rispetto alla passata stagione i limiti massimi di carniere per la beccaccia e per il coniglio selvatico sono stati aumentati, passando rispettivamente da 2 a 3 capi giornalieri e da 1 a 2 capi giornaliero. Per il coniglio selvatico massimo 2 capi (stagionale 30); allodola massimo 10 capi (stagionale 50); tortora e merlo massimo 5 capi (stagionale 20); quaglia, codone, pavoncella massimo 5 capi (stagionale 25); moriglione massimo 2 capi (stagionale 10); beccaccia massimo 3 capi (stagionale 20).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: