Notizie locali
Pubblicità

Archivio

“Speedays”, festa per automobilisti e centauri su nuova pista a Pergusa

Di Redazione

Pergusa (Enna) - E’ tutto pronto all’Autodromo di Pergusa per la grande festa di domenica 2 settembre, quando di fatto verrà “inaugurata” la rinnovata pista e per la prima volta i 4.950 metri del nastro asfaltato, terminato il periodo di necessaria sosta tecnica dopo i lavori di rifacimento, verranno percorsi più volti dai partecipanti alla manifestazione ideata dalla rivista “Sicilia Motori” ed organizzata insieme al Consorzio Ente Autodromo Pergusa. Ad una settimana dalla chiusura delle iscrizioni (venerdì 30 agosto), sono oltre un centinaio gli appassionati, che hanno confermato la propria partecipazione, e questo numero è destinato a crescere nel corso degli ultimi giorni, così da raggiungere con tutta probabilità il numero massimo di veicoli (auto e moto), che potranno essere ammessi.

Pubblicità

Grazie agli “Speedays” possono scendere in pista e compiere giri liberi veloci, tutti i maggiorenni in possesso di regolare patente di guida, con qualunque tipo di automobile o motociclo, senza limiti di cilindrata, potente, tipologia, anno di costruzione. Verranno creati gruppi omogenei per prestazioni (con un massimo di 15 auto o 20 moto in pista, che lasceranno i box distanziati di 10” l’uno dall’altro), e ciascuno avrà a disposizione 30 minuti veri per ogni turno. La durata degli stessi verrà assicurata anche se dovessero verificarsi interruzioni per qualunque motivo.

Il programma degli “Speedays” si aprirà alle ore 9 con la “grande parata” che prevede un unico e lungo serpentone di auto e moto. Tutti insieme quest compiranno un giro del percorso. Al comando di questo lunga carovana vi saranno i veicoli del futuro: un’auto ed una moto elettrica (che saranno guidate rispettivamente dal Presidente del Consorzio Ente Autodromo Mario Sgro, e dal Responsabile del Centro Sperimentazione Pirelli di Giarre Salvo Pennisi), ed il prototipo di un’auto ad alimentazione solare costruita a Siracusa. Un segnale verso il futuro dell’automotive e di riflesso del motorsport. Subito dopo si inizierà con i giri veloci vero e propri. Prima le moto con le prime due sessioni per i veicoli di serie o derivati da questi, poi altrettanti round per le auto. Nel pomeriggio (dalle ore 15.30) scenderanno in pista i veicoli da competizione o più prestazionali (con precedenza sempre per le moto).

Nella stessa giornata debutterà anche la “Scuola di Guida” di Sicilia Motori. Al momento riservata solo agli automobilisti che vorranno imparare o perfezionare gli elementi basici della guida sicura e sportiva. Al volante della propria auto, dopo la parte teorica in aula, saranno affiancati da istruttori professionisti che li assisteranno nel migliorare o affinare le loro capacità. Ne avranno dimostrazione pratica al termine del mini-corso, quando potranno mettersi alla prova girando più velocemente possibile in pista nel corso di sessioni loro esclusivamente dedicate.

Le iscrizioni allo Speedays sono possibili solo on-line sul sito www.siciliamotori.it. I prezzi sono stati tenuti bassi proprio per favorire la partecipazione (45 euro iva inclusa una sessione di 30 minuti, 75 due sessioni). Non si tratta di competizioni e non è previsto nessun tipo di graduatoria. Chi vorrà potrà però ottenere il rilevamento dei propri tempi noleggiando il trasponder.

Dopo le numerose edizioni del “Natale in Pista” organizzato da Sicilia Motori, con gli Speedays appassionati di automobilismo e motociclismo si ritroveranno in pista tutti insieme, per una giornata all’insegna del sano divertimento per celebrare la riapertura dell’Autodromo di Pergusa in attesa che sul circuito ennese – che resta uno dei più veloce d’Europa e che con i suoi 60 anni di vita appena compiuti è anche uno dei più antichi – tornino le competizioni nella prossima stagione. Alla manifestazione, che sarà ampiamente seguita sui social grazie pure alla collaborazione con i media partner “La Sicilia” e il sito specializzato www.moto.it, la rivista Sicilia Motori dedicherà poi un’ampio reportage sul numero di settembre.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: