Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Imprenditore denuncia funzionari Comune di Siracusa: regalie e assunzioni in cambio del lavoro

Di Carmela Marino

SIRACUSA - Per circa quindici anni avrebbe pagato tangenti, anche sotto forma di regalie, assunzioni, piccoli lavori edili a funzionari e dirigenti del Comune di Siracusa per garantirsi il lavoro. Francesco Abruzzo, presidente della cooperativa Stes, ha spiegato in conferenza stampa, alla presenza del deputato nazionale del Pd Giuseppe Zappulla e del consigliere comunale del Pd Simona Princiotta, di aver presentato una denuncia già nell’agosto 2015. La coop dal 2000 si occupa di manutenzione stradale. Dal 2011 il servizio è stato in regime di proroga poi nel 2015 la gara d’appalto è stata vinta da un’altra impresa.

Pubblicità


«La mia cooperativa - ha detto Abruzzo - negli ultimi anni ha subito dall’amministrazione drastiche riduzione economiche e per pagare i lavoratori abbiamo usato i soldi dell’Iva che avremmo dovuto versare allo Stato. Ho dovuto pagare in denaro tangenti, fare regali, ristrutturare appartamenti privati ma ho dovuto assumere personale che altrimenti non avrei mai assunto; la nuova società che ha sostituito la mia, guarda caso, lavora in quanto ha "figli d’arte"».


Zappulla ha parlato di «sistema malato o superficialità nella gestione della cosa pubblica», mentre Princiotta ha denunciato l'irregolarità della gara d’appalto alla quale avrebbero partecipato solo l’azienda vincitrice. Almeno una decina i dipendenti comunali denunciati.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: