Notizie locali
Pubblicità
«Aspetti tecnici e scientifici per combattere la diffusione del virus: ingegneri sempre pronti a sfide impegnative»

ipress news

«Aspetti tecnici e scientifici per combattere la diffusione del virus: ingegneri sempre pronti a sfide impegnative»

Di Redazione

CATANIA – Nuovo decreto e stato d’emergenza prolungato fino a gennaio 2021. «Come si propaga il virus? E come limitare la sua diffusione? Una risposta che richiede competenze tecnico-scientifiche che ogni professionista ingegnere deve acquisire». Questa la premessa del presidente della Fondazione Ingegneri di Catania Mauro Scaccianoce in occasione del seminario “Calcolo dinamico discretizzato e vettorializzato con i metodi di Rudnick e Milton”.

Pubblicità

«Abbiamo vissuto e viviamo un’esperienza che nessuno avrebbe immaginato e ipotizzato – prosegue Scaccianoce – un percorso di normalizzazione sempre più difficile - anche per la riapertura delle attività commerciali e delle scuole - che richiede soluzioni tecniche per limitare il diffondersi della pandemia e garantire sicurezza con l’obiettivo di limitare le conseguenze della seconda ondata».

Sulla base delle considerazioni fatte dal presidente della Fondazione e dall’Ordine degli Ingegneri di Catania (presidente Giuseppe Platania) «è sembrato opportuno e utile continuare ad approfondire l’importante argomento legato dell’installazione degli impianti di aerazione progettati da professionisti esperti, ad esempio nelle scuole al fine di limitare il contagio aereo, coinvolgendo l’esperto ingegnere Giuliano Cammarata – sottolinea Scaccianoce – Una conoscenza trasversale utile in tutti i rami dell’ingegneria, questa volta entrando più nello specifico: analizzando, mettendo a fuoco e approfondendo gli aspetti più scientifici. Una ulteriore dimostrazione che la nostra è una categoria mai stanca di confrontarsi con sfide impegnative».

«Il perdurare dello stato emergenziale ha colto tutti di sorpresa – aggiunge il consigliere dell’Ordine Antonio Brunetto – Fino a quest’estate speravamo tutti in un ritorno alla normalità, ma purtroppo non è stato così. Per questo assume sempre più importanza la formazione: parlare della trasmissione del virus e di come può essere arginata la sua diffusione attraverso mezzi tecnici come gli impianti meccanici e di ventilazione forzata, diventa indispensabile».

«Ringraziamo l’esperto Cammarata per aver sollecitato l’iniziativa e per la sua disponibilità a questo e ad altri eventi in programma – concludono Scaccianoce e Brunetto – Una serie di incontri di grande interesse che verranno replicati anche in collaborazione con altri Ordini italiani».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA