home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

FIRENZE

Taxista Firenze,'Reazione proporzionata'

Giudice, 'Conducente avrebbe potuto chiamare forze dell'ordine'

Taxista Firenze,'Reazione proporzionata'

FIRENZE, 23 GEN - La "reazione" di uno dei due imputati "era proporzionata all'offesa" mentre "il colpo inferto appariva come reazione al fatto ingiusto altrui ed è pertanto da ritenersi legittimo": anche così il giudice di Firenze Anna Liguori ha assolto perché "il fatto non costituisce reato" e per legittima difesa due giovani accusati di aver causato un "coma persistente e perdita delle funzioni cerebrali" al tassista Gino Ghirelli, 66 anni, colpito in un litigio la notte tra il 12 e 13 luglio 2017. Il giudice lo scrive nelle motivazioni con cui ha assolto i due 23enni Nicola Fossatocci e Houman Ajamy Abbasalizadeh, iraniano da due anni in Italia, processati in rito abbreviato. La sentenza sottolinea che "Ghirelli di fronte a una situazione che rischiava di evolversi negativamente avrebbe potuto chiedere l'intervento delle forze dell'ordine e se non lo ha fatto probabilmente è perché riteneva di poterla risolvere a suo modo (ossia con le vie di fatto)".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP