Notizie locali
Pubblicità
La senatrice grillina che ha ha detto no al processo per Salvini: «Mi assumo la responsabilità del mio voto»

Italia

La senatrice grillina che ha detto no al processo per Salvini: «Mi assumo la responsabilità del mio voto»

Di Redazione

ROMA - «Io in giunta ho sempre votato secondo scienza e coscienza, sulla base delle carte: secondo me come nel caso della Diciotti la linea politica del governo sui flussi non era venuta meno». Così la senatrice M5s Alessandra Riccardi commenta in un video il suo voto in giunta per le autorizzazioni sul caso Open Arms e annucia: «Se il Movimento mi espellerà perché ho votato secondo quella che ritengo la giusta applicazione della legge mi assumerò le mie responsabilità». "La giunta è un organismo para-giurisdizionale e la mia valutazione delle carte contenute nel fascicolo mi ha portato a questo convincimento e in base a quello ho agito» afferma la senatrice che rispetto alle possibili conseguenze del suo voto in dissenso rispetto al M5s spiega: «Io so solo che ho votato in base ad un mio convincimento giuridico: se poi il M5s mi espelle perchè ho seguito quelle che secondo me era la corretta applicazione della legge mi assumerò le conseguenze di questo mio voto. Per me non è stata una scelta facile però ho ritenuto che seguire la mia coscienza fosse fondamentale».

Pubblicità

Quanto alle prossime mosse, «in aula non smentirò il voto che ho dato in un organismo para-giurisdizionale: non lo ho mai fatto e non o farò. Come voterà il gruppo non lo so ma io rispondo solo del mio voto. Mi sono fatta un convincimento e seguo la mia coscienza» dice la senatrice che rispetto alle indicazioni fornite ieri dal ministro M5s D’Inca aggiunge: «lui ha annunciato una posizione politica ed in Aula entrano in funzione meccanismi politici che posso comprendere: sono meccanismi diversi da quelli della giunta. Non ci vedo nulla di strano».

Alla domanda, infine, se abbia ricevuto delle "minacce" per il suo comportamento in dissenso con quello del gruppo Riccardi commenta: «Mi stanno arrivando dei commenti ma io ribadisco: sono commenti di persone che non hanno avuto accesso alle carte».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: