Notizie locali
Pubblicità

Lavoro

Catania, doccia fredda per gli addetti ai servizi portuali: 20 licenziamenti

Di Maria Elena Quaiotti

CATANIA - Una doccia gelata per 20 dipendenti della Caronte & Tourist Handling, che lo scorso sabato sera sono stati informati, all’improvviso, dell’avvio della procedura di licenziamento collettivo, con effetto immediato.

Pubblicità

I dipendenti operativi nell’handling, ovvero nelle attività connesse ai trasporti in servizio allo scalo, in particolare sulla tratta marittima Catania-Salerno operata dalla Grimaldi Lines, già ieri hanno garantito solo i servizi a terra, non più anche a bordo come sempre fatto, e restano in attesa di comunicazioni ufficiali, in un clima di sconforto generale.

Si preannuncia quindi un periodo nero e di trattative serrate per 20 addetti, e le loro famiglie, molti dei quali lavorano al porto anche da più di vent’anni.

Periodo durante il quale saranno coinvolte anche le parti sociali, senza escludere eclatanti azioni di protesta dei dipendenti. Proprio come era successo circa un anno e mezzo fa, nell’aprile 2018, quando la compagnia New TTTLines aveva dismesso la tratta marittima Catania-Napoli operata per conto della Grimaldi Lines, e la nave Cartour Gamma attraccata alla banchina del porto catanese era stata “presa ostaggio” dall’equipaggio per giorni. Allora a essere coinvolti nella vertenza erano state 170 persone dell’equipaggio, 10 della biglietteria proprio al porto etneo.

Di questi 10 impiegati della biglietteria, alcuni hanno trovato lavori diversi, altri sono andati in pensione, e sono rimaste 4 persone che da un anno e mezzo attendono di essere reintegrate nell’attività che hanno sempre svolto. Anche perché in una riunione che si era tenuta all’Ispettorato del Lavoro relativa alla vertenza New TTTLines, con le parti sociali e rappresentanti di Grimaldi Lines, Caronte Tourist e della società Navigerum, gestore del servizio biglietteria, erano infatti state date precise garanzie legate alla ripresa della tratta marittima Catania – Napoli da parte di Grimaldi Lines, con la Caronte & Tourist che si impegnava a dare la precedenza agli ex della biglietteria.

Una possibilità che, con la notizia del licenziamento collettivo da parte della Caronte & Tourist, che quindi non effettuerà più il servizio handling per Grimaldi, sembra essere sfumata del tutto. Sarà Grimaldi a decidere a chi affidare il servizio. Di contro è da tempo che si parla della ripresa da parte della Grimaldi Lines della tratta marittima Catania – Napoli, una delle più appetite economicamente. Tra le ultime ipotesi fine settembre o ottobre.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA