home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Santa Teresa,famiglia scampa al rogo dell'abitazione

Alla base del rogo un cortocircuito innescato forse da una ciabatta elettrica a cui erano collegate le luminarie dell'albero di Natale

Santa Teresa,famiglia scampa al rogo dell'abitazione

Santa Teresa. In pochi minuti hanno perso tutto e hanno fatto in tempo a mettersi in salvo mentre la loro abitazione andava distrutta. A divorarla un incendio scoppiato nella notte tra giovedì e ieri in una palazzina di cinque piani in via Savoca, nel quartiere Cantidati. Erano da poco passate le 2 quando al piano terra, a causa di un cortocircuito innescatosi probabilmente da una ciabatta elettrica a cui erano collegate le luminarie dell’albero di Natale, è divampato il rogo che si è sviluppato avvolgendo una copertura in legno esterna al fabbricato e distruggendo il piano terra, per poi interessare il primo piano ma in modo meno grave.

L’incendio ha distrutto anche tre autovetture e uno scooter parcheggiati all’esterno e il denso fumo che si è sprigionato ha annerito l’intero prospetto dell’edificio, in cui gli altri appartamenti hanno subito lievi danni provocati dal fumo che li ha invasi. La famiglia che viveva al piano terra, padre, madre e due bimbi piccoli, svegliata dal frastuono, è riuscita a uscire e allertare i soccorsi: nella fuga la donna con in braccio il figlioletto è caduta rovinosamente dalle scale ed è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari del 118. Nessun altro degli occupanti dello stabile ha riportato ferite. La chiamata al centralino del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco è giunta alle 2.20 e dal capoluogo è partita alla volta di S. Teresa una squadra con nove pompieri a bordo di una autopompaserbatoio e due autobotti, a cui si sono aggiunte altre cinque unità con un’autopompaserbatoio arrivate dal Distaccamento di Letojanni. I Vigili del Fuoco hanno lavorato a lungo per domare le fiamme ed evitare ulteriori danni allo stabile e a quelli limitrofi, rimanendo impegnati per circa sei ore per completare le operazioni di bonifica e messa in sicurezza degli ambienti interessati dallo spaventoso rogo. Al termine delle operazioni piano sono stati dichiarati inagibili il piano terra e il primo, anche se quest’ultimo non ha riportato danni strutturali importanti a differenza del livello terreno. Sul posto sono intervenuti nella notte i carabinieri della Stazione di S. Teresa, ai comandi del luogotenente Maurizio La Monica, per accertare le cause dell’incendio e sentire i proprietari, mentre la Polizia municipale, sotto le direttive del capitano Diego Mangiò, si è occupata di regolare la viabilità vista la chiusura per alcune ore di via Savoca per la presenza dei mezzi dei pompieri.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa