home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Messina, presta 3 mila euro e ne pretende 7900: arrestato usuraio

La vittima, stanca delle minacce del cravattaro si è rivolto ai carabinieri. Non poteva rivolgersi alle banche perché protestato

Messina, presta 3 mila euro e ne pretende 7900: arrestato usuraio

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato e posto ai domiciliari, su ordine del gip del Tribunale di Messina, un pregiudicato di 50 anni. L’uomo è accusato di usura. A denunciarlo è stata la sua vittima che si era rivolto a lui perché in precarie condizioni economiche e l’impossibilitato a rivolgersi ad un regolare istituto di credito perché protestato a causa del fallimento di una precedente attività di cui era titolare. L’uomo si è rivolto agli usurai tenendo nascosta la vicenda ai familiari. Impossibilitato a restituire quando richiesto dal cravattaro l’uomo si è rivolto ai Carabinieri .

I militari sono riusciti a ricostruire i fatti appurando che, a fronte di un prestito iniziale di 3000 euro, erano già stati restituiti 7000 euro, e che, non contento, l’usuraio chiedeva ulteriori 900 euro per estinguere definitivamente il debito. Nel corso delle indagini è emersa anche una condotta violenta dell’usuraio al fine di ottenere la restituzione del denaro e dei relativi interessi: le pressioni psicologiche e le minacce sono sfociate anche in una aggressione davanti al luogo di lavoro della vittima.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa