home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Fabbrica della morte" di Pace del Mela fa un'altra vittima: un' ex operaia

Maria Imbesi, 82 anni, aveva lavorato alla Sacelit per tre anni, ma tanto era bastato per ammalarsi di asbestosi pleuro polmonare. La donna aveva già perso il marito per la stessa malattia

"Fabbrica della morte" di Pace del Mela fa un'altra vittima: un' ex operaia

Amianto

SAN FILIPPO DEL MELA (MESSINA) - L’amianto lavorato alla Sacelit, fabbrica di Pace del Mela ormai chiusa, fa un’altra vittima. E’ deceduta Maria Imbesi, 82 anni, da tempo in cura per asbestosi pleuro polmonare. Fra i 220 ex dipendenti, così, il numero dei morti sale 150. La donna ha lavorato per meno di tre anni, prima della chiusura, nel reparto di produzione di tubazioni, canne fumarie e coperchi di serbatoi in eternit.


L’anziana aveva già perso il marito, con la stessa malattia, anche lui dipendente della «fabbrica della morte». All’ex dipendente della Sacelit era stata riconosciuta la malattia agli inizi del 2001. «La notizia ci è giunta questa mattina - spiega il presidente del comitato permanente esposti amianto, Salvatore Nania - anch’egli ex dipendente Sacelit, mentre stiamo organizzando il quinto Convegno Amianto e Ambiente che si svolgerà il 20 e 21 Settembre a Milazzo». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa