home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Minacce per aver indietro soldi, arrestato boss messinese Lo Duca

L' accusa è di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso

Minacce per aver indietro soldi, arrestato boss messinese Lo Duca

Messina - La Polizia, su ordine della Dda di Messina, ha fermato per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso il boss Giovanni Lo Duca, del clan Provinciale, Giuseppe Marra e Domenico Isaya. La vicenda nasce dalla mancata restituzione di una somma di denaro che Lo Duca aveva dato, per l’acquisto di sostanza stupefacente in Calabria, a due soggetti, successivamente resisi irreperibili. A fronte dell’impossibilità di recuperare il denaro, il boss ha incaricato Marra ed Isaya di avvicinare i familiari dei debitori, per obbligarli a restituirlo attraverso minacce. L’attività messa in campo dagli investigatori ha poi permesso di risalire agli spostamenti dei due emissari e di rintracciarli ed arrestarli, appena sbarcati a Messina, dove sono stati sorpresi in possesso di oltre 4 chili di marijuana.


Giovanni Lo Duca, esponente di spicco nel panorama criminale messinese, è stato già destinatario di importanti operazioni di polizia, tra cui «Anaconda» del 2005 e «Nemesi» del 2006 in cui fu accusato del tentato omicidio di Benedetto Bonaffini commesso il 3 luglio 2002. Lo Duca, detenuto sino al 14 maggio del 2017, era sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa