home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Messina: diede fuoco alla fidanzata, pena ridotta in Appello

La Corte di appello di Messina ha condannato a 10 anni Alessio Mantineo, 25 anni, accusato di tentativo di omicidio: in primo grado ne aveva avuti 12

Messina, diede fuoco alla fidanzata, condannato a dodici anni

MESSINA - La Corte di appello di Messina ha condannato a 10 anni di carcere Alessio Mantineo, 25 anni, accusato di tentativo di omicidio. Il giovane nel gennaio del 2017 diede fuoco, ustionandola gravemente, alla fidanzata Ylenia Bonavera, 23 anni. In primo grado l’imputato era stato condannato a 12 anni di carcere. La diminuzione della pena in appello è stata decisa perché è stata esclusa la premeditazione. Mantineo è stato incastrato dalle immagini di una telecamera che lo inquadrava mentre acquistava il carburante e dalla testimonianza della madre della giovane. La ragazza invece difese il fidanzato dicendo anche durante il processo che non era stato lui. La ragazza ha poi subito anche un procedimento per favoreggiamento personale e falsa testimonianza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP