Notizie locali
Pubblicità

Messina

Ponte sullo Stretto, FdI: «Posizione Draghi è contraddittoria»

Di Redazione

ROMA - L'annuncio di oggi nella replica al Senato del premier Mario Draghi sulla relazione già pronta sul ponte sullo Stretto che sarà inviata dal ministro delle Infrastrutture al Parlamento, scatena già polemiche.

Pubblicità

«Sul ponte dello Stretto di Messina nella sua replica al Senato il premier Mario Draghi conferma un approccio contraddittorio da parte del governo e il rischio che la grande opportunità rappresentata dagli investimenti escluda la Sicilia. Infatti, se da un lato il presidente del Consiglio ha annunciato che il ministro delle Infrastrutture ha pronta una relazione sul Ponte che a breve presenterà in Parlamento, dall’altro conferma che lo sviluppo dell’Alta Velocità si fermerà a Reggio Calabria. Delle due l’una, o la relazione del ministro è inutile e finirà come tante altre in archivio, oppure il PNRR non dice la verità». Lo dichiarano la senatrice di Fratelli d’Italia, Tiziana Drago, e la deputata di FdI, Carmela Bucalo. «Continuiamo a ritenere che il Ponte sullo Stretto di Messina rappresenti una priorità, una grande opera transfrontaliera anche nel collegamento economico e commerciale con l’Europa ed il Mediterraneo. L’Alta Velocità non può fermarsi in Calabria ma deve arrivare fino in Sicilia. Ne vale dello sviluppo non solo dell’economia siciliana ma di quella nazionale. Questo governo non può far perdere una grande ed irripetibile opportunità a questa Nazione». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: