Notizie locali
Pubblicità

Messina

Taormina, disposti interventi di somma urgenza in via Pirandello

Di Mauro Romano

Taormina (Messina)- Procedura di somma urgenza per evitare che la scaricante colabrodo di via Luigi Pirandello continui a versare liquido sulla strada statale 114, nei pressi di Capo Taormina e poi nella baia di Villagonia. Un piano, questo dell’Ufficio tecnico comunale che - a diversi giorni dalla rottura della conduttura - si sta impegnando in modo tale che tutto ritorni alla normalità.

Pubblicità

Su questo fronte si sta impegnando l’ingegnere dell’Ufficio tecnico, Massimo Puglisi. La materia non è di facile soluzione, anche perché nel punto dove la tubazione risulta essere rotta, si trova un terreno particolarmente scosceso. La zona è, infatti, particolarmente impervia. Non si esclude l’intervento di esperti rocciatori che possano effettuare un intervento affinché la cascata d'acqua, che si dice sia esclusivamente di acque bianche - anche se l’odore non fa presagire nulla di buono - scarichi nel bel mare della baia taorminese. L'ufficio tecnico ha verificato da dove, realmente, arrivi la perdita ed è stata superata la diatriba se a intervenire possa essere Palazzo dei Giurati o il Consorzio per la rete fognante. Sarà, dunque, il Comune a dovere prendere l’iniziativa. A verificare quanto realizzato, nei giorni scorsi si è recato Tanino Carella, assessore che sta seguendo passo passo una situazione di grande difficoltà per il sistema di raccolta delle acque bianche taorminese. Questa è una delle tante problematiche del territorio ed è già stata inserita in un piano programmatico. Intanto il liquido puzzolente si riversa a mare e si sta cercando di intervenire per evitare una problematica di ordine ambientale. «Si tratta di definire - ha ribadito e precisato Carella - un grande e importante piano programmatico per cercare di dirimere situazioni incancrenite che non sono certo da presentare al prefetto di Messina, ma da realizzare in tempi brevi e con fondi a disposizione. Su questo indirizzo ci stiamo muovendo con decisione».

Intanto, gli uffici si sono già mobilitati perché la perdita d'acqua ieri era ancora attiva. Potrebbe essere la punta di iceberg da attenzionare in un territorio che ha necessità urgenti di una manutenzione costante e certosina in ogni angolo. Intanto, nei prossimi giorni, non appena sarà definito il piano di intervento e i suoi costi, si effettuerà un intervento assonecessario in una zona molto bella della cittadina turistica.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: