home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

PECHINO

Hong Kong: Svezia, Cina liberi Minhai

Ministro Esteri Wallstrom, nessun chiarimento su ragioni arresto

Hong Kong: Svezia, Cina liberi Minhai

PECHINO, 24 GEN - La Svezia ha chiesto e si aspetta che la Cina liberi Gui Minhai, uno dei cinque 'librai' di Hong Kong con passaporto svedese, arrestato sabato mentre era in treno con due diplomatici di Stoccolma diretto da Ningbo a Pechino per sottoporti ad alcune visite mediche. Lo afferma in una nota postata online ieri sera il ministro degli Esteri Margot Wallstrom, precisando che Pechino non ha al momento fornito delucidazioni sulle ragioni dell'arresto. Gui, titolare di un'editrice di Hong Kong specializzata in gossip sulla leadership cinese, era "sparito" durante un viaggio in Thailandia a fine 2015 (simile sorte era capitata ad altri 4 dipendenti) per ricomparire in Cina 3 mesi dopo. Rilasciato a ottobre 2017, Gui era di fatto agli arresti domiciliari a Ningbo, vicino a Shanghai, e - nel racconto della figlia Angela - era diretto a Pechino per visite mediche organizzate con il sostegno dell'ambasciata svedese.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa