Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Vigili del fuoco lo fanno multare, lui si vendica con raid vandalici

Di Redazione

PALERMO - E' stato rintracciato e denunciato l’uomo che con dei raid vandalici fra ieri pomeriggio e la scorsa notte ha danneggiato il centro ginnico dei Vigili del Fuoco di Palermo in via Malaspina. Durante diverse incursioni avvenute nel giro di poche ore fra le 15 e le 20,45 di ieri erano stati danneggiati infissi e vetrate, poi attorno alle 5 della scorsa notte a subire danni era stato il sistema di videosorveglianza.

Pubblicità

L'uomo denunciato è un 47enne residente nel quartiere Borgo Nuovo, che ha preso di mira la struttura dopo che i vigili del fuoco avevano chiamato la polizia municipale per fare rimuovere la sua auto parcheggiata in uno stallo assegnato al comando dei pompieri. Dopo avere pagato la multa e ripreso la macchina, l'automobilista è tornato in via Malaspina e ha lanciato bottiglie rompendo i vetri. Di notte è tornato per staccare le telecamere del sistema di videosorveglianza, sperando di non essere riconosciuto, non rendendosi conto che le telecamere registrano le immagini su un hard disk.

Precedentemente, sempre oggi, il sottosegretario all'Interno Stefano Candiani, in visita al comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Palermo, si era recato assieme al prefetto di Palermo Antonella De Miro, al centro ginnico di via Malaspina, realizzato in un bene confiscato alla mafia. «Ripristineremo al più presto il centro, già da domani. Non arretreremo di un passo - le parole del sottosegretario - nella affermazione della legalità. I vigili del fuoco si adopereranno immediatamente per rendere di nuovo funzionale la palestra che è anche al servizio dei cittadini di Palermo».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA