Notizie locali
Pubblicità
Bimbi uccisi dal Suv, Salvini: «Nove anni di condanna? Una vergogna»

Palermo

Scafisti assolti a Palermo, Salvini non ci sta: giustizia faccia la sua parte

Di Redazione

PALERMO - Il tribunale di Palermo ha assolto, ritenendo che abbiano agito per stato di necessità, 14 migranti accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina per aver guidato le imbarcazioni con centinaia di profughi che dall’Africa si erano diretti in Sicilia. Secondo i legali, tesi condivisa dai giudici, avrebbero deciso di condurre i gommoni per salvarsi dalla prigionia in Libia. I fatti sono del 2016: a puntare il dito contro gli imputati furono i profughi che riconobbero in loro gli scafisti.

Pubblicità

Il tribunale ha disposto la scarcerazione di tutti i quattordici imputati. Ma il ministro dell'Interno Matteo Salvini, appena appresa la notizia ha voluto commentare la sentenza dei giudici palermitani: «Io posso anche combattere per bloccare barconi e scafisti - ha detto il vicepremier - ma anche la "giustizia" deve fare la sua parte».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA